L’INFA FEBA CIVITANOVA MARCHE CADE A FAENZA

L’Infa Feba Civitanova Marche non riesce a sfatate il tabù esterno. Le momò, dopo aver condotto per i primi due quarti la gara, cedono per 54-47 in casa dell’Infinity Bio Faenza. Un altro stop in trasferta che purtroppo allunga la striscia negativa lontano dalle mure amiche del palas di Civitanova Alta. E pensare che la sfida sembrava mettersi nei binari giusti. Infatti nel primo quarto le ragazze di coach Alberto Matassini chiudono avanti sul 13-19, grazie a tanta intensità e concentrazione. Nel secondo periodo la musica non cambia e le biancoblu toccano pure il +12, prima che Corraducci nel finale peschi la tripla pesante che manda le compagini al riposo lungo sul 24-31. Al rientro dagli spogliatoi la sfida si accende: Corraducci e Morsiani portano sotto le locali sul 29-31 ma le biancoblu rispondono subito, tenendo il match in equilibrio prima che Corraducci porti il risultato sul 42-36. Nell’ultima frazione un break, fatale, per la Feba con le padrone di casa che toccano il 47-36. Sembra finita ma le ragazze di coach Matassini hanno ancora la forza di rimontare con un parziale di 0-6 prima che Corraducci, la migliore delle sue, spenga i residui tentativi di rimonta per le momò. Finisce 54-47 per Faenza. “Purtroppo abbiamo giocato due partite all’interno dei quaranta minuti – precisa l’allenatore della Feba – Nel primo tempo abbiamo messo in campo una buona intensità, con delle buone scelte in attacco soprattutto precise nel rispettare il piano partita. Nel secondo tempo c’è stato un calo dell’attenzione per quello che c’eravamo detti per limitare i loro punti di forza ed in attacco, complice anche un metro arbitrale che ha permesso un gioco più fisico da parte di Faenza, siamo andate in confusione, non riuscendo più a giocare di squadra ma cercando delle soluzioni individuali. Dobbiamo sempre rimanere concentrate e dare il massimo per tutta la partita ed evitare queste pause che poi risultano fatali, perchè quando siamo andate sopra di 12 nel primo tempo abbiamo concesso un break di 5-0 su nostri errori che hanno indirizzato la partita verso la sponda faentina. Nel secondo tempo purtroppo gli errori sono aumentati e in un campo difficile come quello di Faenza, contro una buona squadra, non ce lo possiamo permettere. Siamo state in partita per 40 minuti ma per quello che avevamo dimostrato nel primo tempo era una partita da vincere con l’intensità e l’attenzione alle cose che avevamo preparato. In realtà non siamo riuscite in questo e dobbiamo continuare lavorare – conclude coach Matassini – per migliorare i nostri punti deboli”.

INFINITY BIO FAENZA – INFA FEBA CIVITANOVA MARCHE 54-47 (3-19, 24-31, 42-36, 54-47)

INFINITY BIO FAENZA: Franceschelli* 4 (1/3 da 3), Schwienbacher* 2 (1/4, 0/2), Coraducci 15 (0/2, 5/10), Morsiani* 10 (5/15 da 2), Tridello, Ballardini* 12 (5/8, 0/2), Caccoli, Bornazzini NE, Moriconi, Soglia* 9 (4/10 da 2), Morsiani NE, Minichino 2 (1/4 da 2) Allenatore: Bassi C.

INFA FEBA CIVITANOVA MARCHE: Orsili 4 (2/5 da 2), Rosier* 7 (2/6, 1/2), Paoletti NE, Perini* 9 (3/13, 1/7), Bocola* 4 (2/7, 0/1), Mataloni* 16 (4/11, 0/3), Trobbiani, Marinelli, Stronati NE, Pelliccetti NE, Ceccarelli* 7 (2/7, 1/4) Allenatore: Matassini A.

Arbitri: Gallo S., Vigato A.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...