Archivi tag: Feba Civitanova

IL PUNTO SUL SETTORE GIOVANILE DELLA FEBA CIVITANOVA MARCHE

Entrano nel vivo i campionati per le squadre della Feba Civitanova Marche e della Civitabasket2017. Partiamo dal femminile con l’Under 18 di coach Donatella Melappioni che è inarrestabile ed anche nella seconda fase del campionato prosegue la sua marcia da imbattuta: cadono in trasferta il CAB Stamura Ancona per 29-103 ed il Porto San Giorgio, a Civitanova Marche, per 72-31. Ultimo match di questa fase è previsto per giovedì 17 Giugno alle ore 19.00, a Civitanova Alta, contro l’Olimpia Pesaro. L’under 16 di Donatella Melappioni chiude la fase regolare da capolista ed imbattuta con il successo per 36-68 in casa del Porto San Giorgio. Lo score è di sei vittorie su sei gare.

Nel maschile la Civitabasket2017, impegnata nel campionato di Promozione, apre la fase ad orologio con una sconfitta per 98-58 in casa del Grottammare in cui, dopo un buon primo tempo, la squadra è calata dopo il riposo lungo. Occasione di riscatto sabato 19 Giugno, alle ore 19.00, in casa contro lo Storm Ubique BK. L’under 15 Silver di coach Gabriele Carmenati coglie due preziosi successi contro il Basket Maceratese in casa, per 54-47, ed in trasferta per 51-60 in casa della Virtus Porto San Giorgio. Prossima sfida venerdì 18 giugno, alle ore 18.30, in casa del Basket Maceratese.

IL PUNTO SUL SETTORE GIOVANILE DELLA FEBA CIVITANOVA MARCHE

Proseguono senza sosta i campionati delle squadre giovanili della Feba Civitanova Marche, in questo momento clou della stagione.

Partiamo nel femminile con l’Under 18 di coach Donatella Melappioni che chiude la prima fase con due successi, in casa del Porto San Giorgio per 35-56 ed in casa dell’Olimpia Pesaro per 72-53, concludendo così da imbattuta con 12 punti. Nella seconda fase le biancoblu fanno il loro esordio in casa del CAB Stamura Ancona lunedì 7 Giugno alle ore 19.00. L’under 16 di coach Donatella Melappioni si impone per 27-79 in casa dell’Unione BK San Marcello e rimane in vetta alla classifica, da imbattuta. Prossimo impegno domenica 13 Giugno alle ore 11 in casa del Porto San Giorgio BK.

Nel maschile, con la Civitabasket 2017, la squadra di Promozione di coach Gabriele Carmenati chiude il girone con due successi consecutivi, al Palazzetto di Civitanova Alta per 67-47 contro lo Storm Ubique BK ed in casa del San Crispino per 64-68. L’Under 15 Silver di coach Gabriele Carmenati batte per 35-69 il Ponte Morrovalle e rimane in scia delle prime. Prossimo impegno domenica 6 Giugno alle ore 10.30 in casa della Virtus Porto San Giorgio.

FEBA SUMMER CAMP 2021

Torna il Feba Summer Camp, uno dei camp più coinvolgenti e divertenti per le giovani cestiste ed i giovani cestisti.  Dal 4 Luglio al 10 Luglio, il camp biancoblu torna nuovamente al Centro Vacanze Verde Azzurro a San Faustino di Cingoli (MC), immerso nel verde delle colline marchigiane, un luogo dove potersi divertire tutti insieme, passare momenti di svago e soprattutto approfondire i fondamentali del basket, rispettando gli attuali protocolli sulla sicurezza con attività all’aperto, gruppi dimezzati e divisi tra i vari allenatori, prestando anche particolare attenzione alla suddivisione delle camere per garantire il massimo distanziamento. Quest’anno la novità sarà la figura dell’head coach Massimo Riga che con la sua esperienza e competenza darà un’impronta di alta specializzazione per i gruppi più avanzati. Diversi gli special guest che ci saranno durante la settimana.

Inoltre si alterneranno a coach Massimo Riga diversi allenatori che hanno fatto parte della famiglia Feba nel corso degli anni, arricchendo con il loro bagaglio tecnico l’esperienza al camp.

La quota d’iscrizione comprende campi polivalenti, parco acquatico, pensione completa vitto e alloggio, assicurazione, connessione wi-fi, vigilanza, colazione, pranzo, merenda, cena. Per l’iscrizione di un secondo fratello o sorella sconto di 50 euro. Per ulteriori informazioni e per iscriversi al camp rivolgersi al 3282940675 o via mail a asdfebacivitanova@gmail.com. Al momento dell’iscrizione è richiesta la tessera sanitaria, l’autocertificazione di eventuali allergie, il certificato medico sportivo, un documento di riconoscimento (anche in copia). I giovani dovranno trovarsi al villaggio nel pomeriggio del giorno 4 luglio dalle ore 15.00. I genitori potranno seguire le finali dei tornei/gare il sabato 10 Luglio, quando si concluderà la settimana sportiva dopo pranzo.

MASSIMO RIGA: Massimo Riga (14 dicembre 1958) è un allenatore con un grande bagaglio d’esperienza alle spalle. Ha iniziato ad allenare le giovanili della Stelle Marine Ostia, ricoprendo la carica di capoallenatore della squadra femminile, che ha condotto ad una promozione in Serie A2; ha inoltre allenato in Serie A1 femminile Partenio Avellino, Basket Ferrara, Pantere Caserta, Coconuda Maddaloni, Virtus Viterbo, Reyer Venezia, Fortitudo Pomezia, Basket Napoli, PB63 Battipaglia, e prima della Pandemia era capo allenatore Pallacanestro Torino per la stagione 2019/2020.

Ha vinto la Coppa Italia nel 2008 e successivamente la Supercoppa italiana sempre nel 2008 con Reyer Venezia e nell’anno successivo conquista la finale scudetto e partecipa all’Eurolega 2009. Nel Dicembre 2012 è alla guida della PB63 Battipaglia per ben 5 anni, vincendo il campionato di A2, uno scudetto under 20, un argento under 19, un bronzo under 19 e un argento under 18.

Con la Nazionale Italiana è assistente allenatore under 20 per 6 anni consecutivi, vincendo una medaglia d’argento agli Europei nel 2013 e un bronzo nel 2014. Nel 2016 diventa capo allenatore della nazionale under 20 e vince la medaglia d’argento agli Europei in Portogallo.

IL PUNTO SUL SETTORE GIOVANILE DELLA FEBA CIVITANOVA MARCHE

Prosegue a pieno ritmo l’attività giovanile della Feba Civitanova Marche. Partiamo dal femminile, con l’Under 18 di coach Donatella Melappioni che guida la rispettiva classifica. Infatti le biancoblu sono imbattute grazie ai successi su CAB Stamura Ancona, 43-96, Olimpia Pesaro, 40-73, e nuovamente CAB Stamura, in casa per 111-31. Prossimo appuntamento lunedì 31 Maggio, alle ore 20.00, in casa contro Olimpia Pesaro. L’under 16 di Donatella Melappioni ugualmente è in vetta alla classifica, ed imbattuta, grazie al successo per 54-59 in casa del Basket Girls. Prossimo impegno giovedì 27 Maggio, alle ore 18.30, in casa del Porto San Giorgio.

Nel maschile la squadra impegnata nel campionato di Promozione di coach Gabriele Carmenati incappa in due stop contro San Crispino Basket, 52-63, e in casa del Grottammare per 65-62. Prossima gara sabato 29 Maggio, alle ore 20.30, in casa contro lo Storm Ubique Basket. L’Under 15 Silver di coach Carmenati cede per 49-64 contro la Virtus Porto San Giorgio, e si impone per 47-43 sul Montegranaro. Prossimo match domenica 30 Maggio, alle ore 11.00, in casa del Ponte Morrovalle.

IL BILANCIO IN CASA FEBA CIVITANOVA MARCHE CON COACH DONATELLA MELAPPIONI

Si è conclusa una lunga, appassionante, ed in alcuni momenti complicata, stagione per la Feba Civitanova Marche. La squadra, nonostante le difficoltà causa covid, la mancanza di pubblico e la situazione comunque non stabile dal punto di vista sanitario, è riuscita a mantenere l’A2 grazie a due grandi partite nei play-out contro Livorno. Non poteva che essere coach Donatella Melappioni a fare il bilancio di questa annata sportiva.

“Le ragazze hanno avuto un atteggiamento encomiabile, quasi da professioniste, – esordisce Donatella – con un’età media molto bassa, tra i vari impegni universitari, andando a scuola, hanno limitato le loro situazioni extra sportive, proprio per sentirsi ancor più responsabili coi vari protocolli covid, ed evitare il rischio di positività. E’ stata una stagione con moltissime difficoltà, sin dall’inizio a partite dall’allenatore che era stato designato a portare avanti il campionato ma la sua scelta è stata differente dopo un paio di settimane e ci siamo dovuti adeguare, poi la situazione pandemica a livello sociale e sportivo non ha aiutato il gruppo che spesso si è allenato con delle limitazioni. Un altro elemento di difficoltà è stata la defezione di coach Francesco Dragonetto, una nostra spalla importante, così come l’addio di Giorgia Rimi e nei play-out la mancanza di Lucrezia Zanetti e Marina Dzinic, arrivate a Febbraio per allungare la squadra: tutte situazioni che da una parte ci hanno abbattuto, dall’altra ci hanno rafforzato. Ad ogni problematica ci siamo rialzati sempre a testa alta, come con l’importante vittoria contro La Spezia, dove in quella circostanza mancavano 3/5 della formazione titolare. Lì abbiamo avuto la dimostrazione di essere compatte, di essere unite e di voler cogliere il risultato a prescindere, anche se ci mancavano i nostri punti di forza. Abbiamo trovato altri punti di forza. Diciamo che quella partita è stata uno snodo fondamentale di questa stagione”.   

Mentre la prima squadra ha chiuso la stagione, il settore giovanile è ancora impegnato viste le partenze da poco tempo dei campionati giovanili.

“Sono contenta per queste giovani ragazze che hanno la possibilità di tornare sul campo ad esprimersi, soprattutto dopo un periodo duro come quello che abbiamo avuto – continua Donatella – Visto che qualcuno non si è allenato, mentre chi si è allenato non poteva mettere in pratica ciò che aveva provato, ora questi sono momenti belli con un graduale ritorno alla normalità. Purtroppo, nei nostri gironi, non ci sono tante squadre con cui poter competere ed è l’unico rammarico rispetto agli anni passati. Chiaramente questo è dovuto al fatto che non tutti hanno a disposizione degli impianti, come abbiamo noi, o ci sono state famiglie che non se la sono sentita di mandare i loro figli a fare attività sportiva in questo periodo così particolare. Molte società perciò si sono trovate in difficoltà per questi motivi, peccato perché questo ci porterà, un po’ tutti, ad avere molte defezioni in alcune annate con la perdita di diverse giocatrici”.

AL VIA DA GIUGNO IL CITANO’ DAY CAMP

Conclusa la stagione dell’A2 con la salvezza al primo turno play-out, la Feba Civitanova Marche non si ferma e comincia con la programmazione dell’attività estiva con una novità. Vista la situazione causata dal covid, con una lunga sosta per i ragazzi dall’attività sportiva e con la necessità di vivere momenti di leggerezza e socializzazione, la Feba organizzerà in collaborazione con Civitabasket2017, Picchio Basket e Virtus Civitanova, la prima edizione di Citano’ Day Camp. Nella location Moretti Village si svolgerà in tre settimane, 14-18 Giugno, 21-25 Giugno e 28 Giugno 2 Luglio, il

 camp per ragazzi innamorati di basket e non solo. Il camp è rivolto a coloro che vogliono trascorrere all’aria aperta, con tutti gli accorgimenti legati al covid-19, un’estate all’insegna del gioco, della multidisciplinarietà, accompagnati da figure professionali con ampie esperienze di camp. Un programma giornaliero includerà varie discipline sportive all’insegna del puro divertimento. Saranno inclusi anche spazi di “English Conversation” e di “Educazione Alimentare”.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE FA SUA GARA DEI PLAY-OUT CONTRO LIVORNO E CONQUISTA LA SALVEZZA

La Feba Civitanova si impone per 71-62 contro Livorno e conquista la permanenza in A2 facendo sua gara 2 dei play-out. Al termine di un match tirato, con una bella prestazione corale, le momo’ si impongono sulle toscane e ottengono la meritata salvezza. Una gara di carattere e cuore per le biancoblu che hanno affrontato una Livorno mai doma, capace di rimanere in partita fino alla fine nonostante le rotazioni ridotte. Un successo prezioso che ripaga il lavoro e gli sforzi fatti in questa stagione, in un’annata non facile legata all’andamento del covid, e che permette alla Feba di rimanere in A2 dove ormai milita dal 2013.

La Feba Civitanova Marche parte bene e, dopo l’iniziale equilibrio, inizia a trovare soluzioni efficaci dall’arco dei 6.25 con Rosellini e Castellani, 16-8 a 4’32” dal termine. Le momo’ tengono bene in difesa e sono sorrette da ottime percentuali al tiro, toccando il +19, per poi chiudere sul 30-12. Nel secondo quarto i ritmi calano e, dopo un buon inizio delle padrone di casa, Livorno prova a rifarsi sotto. Le ragazze di coach Donatella Melappioni tengono botta e toccano il +22. Negli ultimi tre minuti, con alcune soluzioni offensive azzeccate, le ospiti accorciano e vanno al riposo lungo sul 46-30.

Nel terzo quarto le momo’ partono bene ma subiscono il rientro delle toscane sorrette da una scatenata Ceccarini. Le squadre sbagliano molto in attacco, tra cui anche soluzioni facili, e si chiude la frazione con le biancoblu avanti sul 55-43. Nell’ultimo quarto le ospiti fanno valere la loro maggiore fisicità e, con una difesa molto aggressiva, accorciano fino sul 61-59, grazie anche a due triple pesanti di Giangrasso. Le momo’ tuttavia stringono i denti e la tripla di Paoletti vale il 64-59 a 2’53” dal termine. Le toscane cercano di rientrare in partita ma Bocola e Trobbiani piazzano dei canestri importanti nei momenti topici del match. Le momò così allungano e Livorno non riesce più a trovare la via del canestro nel finale: si chiude sul 71-62 e può partire la festa per la Feba.

“Sono molto contenta della vittoria odierna – commenta coach Donatella Melappioni – Siamo partite molto bene facendo un gioco frizzante e veloce. Ovviamente, come ci aspettavamo, Livorno nel corso del match non ci ha più lasciato la libertà di correre che avevamo nel primo quarto ed ha alzato l’intensità difensiva, cercando di far valere la loro maggiore fisicità. Questa cosa l’abbiamo pagata perché il fatto di aver corso molto nel primo tempo, con delle rotazioni non così ampie e con delle giocatrici gravate di falli, non ci ha aiutato. Però brave le ragazze che hanno tenuto botta e non hanno mollato ed anche quando le toscane ci sono arrivate sotto hanno avuto la giusta reazione. Brava Trobbiani che, in un momento clou, si è presa ed ha messo dentro due canestri pesanti ma in generale tutte hanno dato il loro apporto”.

FEBA CIVITANOVA MARCHE – JOLLY ACLI LIVORNO 71-62

FEBA CIVITANOVA MARCHE: Rosellini 16, Paoletti 15, Angeloni ne, Bocola 15, Trobbiani 8, Castellani 11, Severini ne, Bolognini 5, Binci 1 Pelliccetti All. Carmenati

JOLLY ACLI LIVORNO: Degiovanni 4, Ceccarini 13, Patane’ 2, Simonetti 4, Orsini 11, Giangrasso 19, Sassetti 5, Evangelista 4 All. Pistolesi

Parziali: 30-12, 16-18, 9-13, 16-19

Arbitri: Di Tommaso e Foschini

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE CERCA LA SALVEZZA

La Feba Civitanova Marche vuole chiudere la pratica salvezza. Dopo la conquista di gara 1 dei play-out in quel di Livorno, le momò tornano in campo domenica, in casa, per cercare di chiudere la serie e garantirsi la permanenza in A2. La vittoria di mercoledì in terra toscana è stata importante per il morale e per portare a proprio vantaggio già gara 2, in casa, dove le biancoblu cercheranno di ripetersi. Ovviamente le ragazze di coach Donatella Melappioni e Gabriele Carmenati sono consapevoli del fatto che anche gara 2 sarà una sfida impegnativa, difficile, in cui si dovrà dare tutto per ottenere un successo quanto mai prezioso.

“Mercoledì ci siamo aggiudicate gara 1 – commenta Alice Pelliccetti – Una gara che non è stata per niente facile visto che è stata punto a punto per tutta la partita. Abbiamo messo grinta e lavoro di squadra e siamo riuscite, anche nei momenti di difficoltà, a compattarci e trovare punti per rimanere attaccate alle toscane. Domenica giocheremo gara 2 e sarà una gara tosta, perché Livorno darà il tutto per tutto ma noi dobbiamo sfruttare questi due match point e non dovremo adagiarci sugli allori perché vogliamo chiudere quanto prima la pratica salvezza.”

Palla a due domenica 16 Maggio alle ore 18.00 al Palazzetto di Civitanova Alta. Dirigono l’incontro Marzia di Tommaso di Pescara e Mattia Foschini di Russi (RA).

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE FA SUA GARA 1 DEI PLAY-OUT IN CASA DEL LIVORNO

La Feba Civitanova Marche si impone in gara 1 dei play-out contro il Jolly Acli Livorno per 59-64. Le momò, dopo una partita molto equilibrata, riescono nel finale ad avere la meglio delle toscane mettendo in campo tanta determinazione e voglia di vincere. Un successo importante, grazie ad una bella prova corale, per il morale delle biancoblu che adesso cercheranno già domenica di ottenere la salvezza.

Partita in cui vige l’equilibrio fin da subito: le squadre si tallonano per tutta la prima metà di frazione, poi le momò cercano l’allungo, 8-12, ma le padrone di casa rimangono lì con Orsini. Livorno ha un sussulto con Patanè nel finale, 17-14, ma Castellani impatta sul 19-19.

Nel secondo periodo non cambia il canovaccio tattico, con un continuo botta e risposta tra le due formazioni, senza che nessuno delle due contendenti riesca a trovare il guizzo giusto. Le ragazze di coach Donatella Melappioni tentano lo strappo finale con il canestro di Paoletti che vale il 34-38 con cui si va al riposo lungo.

Alla ripresa delle ostilità partono meglio le momò che capitalizzano il loro buon momento toccando il 40-48 con Rosellini. Le toscane si sistemano e piazzano un contro break di 7-0 con Orsini e Ceccarini, chiudendo sul 47-48. Ultimo quarto palpitante: le padrone di casa passano avanti, 51-48, ed allungano sul 55-51 con una Ceccarini sugli scudi. Le biancoblu non cedono e con Binci e Paoletti si rifanno sotto, 58-58. Ultimi tre minuti al batticuore: si segna poco da ambo le parti ma Binci piazza il canestro del 58-60. Orsini fallisce l’aggancio con un 1/2 dalla lunetta, 59-60, mentre Bolognini a 27’’ dal termine mette il canestro e subisce il fallo, portando le momò sul 59-63. Livorno sbaglia in attacco e Binci dalla lunetta mette il libero che fissa il punteggio sul 59-64.

“Domenica ci attende un’altra battaglia – commenta coach Donatella Melappioni – Questa è una serie tra due squadre che si equivalgono, quindi la differenza la fanno i dettagli tattici. Come nella gara di ritorno abbiamo deciso di chiudere Orsini lasciando più spazio a Degiovanni, mentre Livorno ha chiuso le nostre tiratrici con una marcatura intensa, però abbiamo avuto risposte positive da Castellani e nel finale da Binci, oltre che da Bolognini, mentre Pelliccetti è stata un’arma in più anche difensivamente parlando. Anche psicologicamente abbiamo risposto bene perché non abbiamo avuto cali di tensione durante il match come in latre occasioni. Un plauso a tutte le ragazze perché venivamo da una settimana difficile, con Rosellini e Binci non al top e quindi anche per gli allenamenti non è stato facile, ma le ragazze hanno dato tutto fino alla fine”.

JOLLY ACLI LIVORNO – FEBA CIVITANOVA MARCHE 59-64 (19-19; 15-19; 13-10; 12-16)

JOLLY ACLI LIVORNO: Ceccarini 15, Patanè 9, Simonetti 2, Orsini 9, Evangelista 3, Degiovanni 15, Peric ne, Giangrasso 6, Sassetti All. Pistolesi

FEBA CIVITANOVA MARCHE: Rosellini 8, Paoletti 10, Bocola 7, Trobbiani 4, Castellani 15, Angeloni ne, Severini ne, Bolognini 7, Binci 5, Pelliccetti 8 All. Carmenati

Arbitri: Alma Pellegrini di Cesenatico (FC) e Luca Rezzoagli di Rapallo (GE)

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE IMPEGNATA NEI PLAY-OUT

La Feba Civitanova Marche comincia la sua avventura nei play-out. Le biancoblu vanno alla caccia della permanenza nella categoria nel primo turno, in cui incroceranno il proprio destino con il Jolly Acli Livorno. Una doppia sfida, più l’eventuale gara tre, che vede le momò partire con il fattore campo e con il doppio confronto vincente in regular season, anche se queste partite valgono una stagione e in questi casi sono le motivazioni a fare la differenza.

La Feba Civitanova si presenta all’appuntamento consapevole dell’importanza della posta in palio e con la voglia di cercare di chiudere quanto prima la pratica salvezza, per evitare di dover arrivare all’eventuale secondo turno contro la perdente tra Cus Cagliari e Pallacanestro Bolzano.

“I play-out ed i play-off sono partite particolari – commenta coach Gabriele Carmenati – Ormai le squadre si conoscono tutte e quindi si potrà cambiare qualcosina ma non si può stravolgere quello che si è fatto per tutta la stagione. Quindi, almeno per la mia esperienza, play-off ed i play-out non riguardano tanto la tecnica quanto l’aspetto mentale e come ti alleni e come ti prepari a queste gare. In queste partite serve tanta autostima di squadra e bisogna ragionare come se dovessimo giocarci una finale scudetto. Questa deve essere la mentalità giusta, nel provare piacere nell’allenarti, nel godere nello stare insieme alla squadra e nel curare i minimi dettagli e non dare nulla per scontato. Ci stiamo allenando in questo senso pur avendo qualche difficoltà, visto che Rosellini e Binci non sono al top, e dobbiamo ringraziare le giovani che ci permettono di farci allenare sotto questo aspetto. Però ribadisco per queste partite conta molto l’aspetto mentale”.

Palla a due mercoledì 12 Maggio alle ore 20.00 al Pala Modigliani di Livorno.