Archivi categoria: Prima squadra

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE TORNA A MANI VUOTE DA LA SPEZIA

La Feba Civitanova Marche lotta ma alla fine cede in casa della Cestistica Spezzina, seconda forza del torneo, per 66-49. Le giovanissime momò hanno disputato due buoni quarti, riuscendo a tenere botta contro un avversario di grande livello. Come contro la capolista Bruschi San Giovanni Valdarno una settimana fa, le biancoblu hanno pagato il terzo quarto in cui le padrone di casa sono riuscite a far girare l’inerzia del match a loro favore, scavando in solco vincente. Comunque, come sempre, non è mancata la grinta, il carattere e la determinazione per le giovanissime momò in questo percorso di crescita.

Primi due quarti molto equilibrati, con la Feba Civitanova arcigna in difesa contro un avversario con un ottimo potenziale offensivo. Al riposo lungo il tabellone recita 24-21, con un match apertissimo. Alla ripresa delle ostilità le bianconere partono forte, sfruttando anche alcune imprecisioni delle momò, e scappano sul 36-23 con un break mortifero di 12-0. La gara sostanzialmente si chiude qui: la Feba chiude la terza frazione sul 44-33 ma nell’ultimo quarto non si disunisce, cercando di accorciare il margine, anche se le ragazze di coach Corsolini fanno valere la loro forza. Finisce 66-49.

“Come la scorsa settimana abbiamo disputato due quarti buon livello – commenta coach Gabriele Carmenati – Poi nel terzo quarto La Spezia ha alzato il livello difensivo mentre noi abbiamo perso cinque palloni e di fatto il match si è chiuso lì. Dobbiamo continuare a lavorare intensamente, cercando nel girone di ritorno di fare più punti possibili per salvarci. Comunque sono fiducioso, l’obiettivo è di continuare a lavorare duro e riprendere un po’ di morale dopo queste battute d’arresto”.

Cestistica Spezzina – Feba Civitanova Marche 66 – 49 (9-8, 24-21, 44-33, 66-49)

CESTISTICA SPEZZINA: Colognesi* 14 (7/9 da 2), Templari* 13 (5/11, 1/3), Zolfanelli* 6 (3/7, 0/1), Serpellini 4 (2/2 da 2), Castellani* 7 (3/11, 0/1), Della Margherita, Pini, N’Guessan 7 (2/3 da 2), Meriggi, Guzzoni* 11 (4/7, 1/1), Guerrieri 2 (1/1 da 2), Amadei 2 (0/0, 0/0) Allenatore: Corsolini

FEBA CIVITANOVA MARCHE: Perrotti 6 (1/2 da 2), Paoletti* 8 (2/9, 1/5), Angeloni, Bocola* 14 (5/10 da 2), Morbidoni, Trobbiani*, Binci* 8 (3/7, 0/2), Severini* 4 (2/3 da 2), Giacchetti, Malintoppi 4 (2/4 da 2), Pronkina 5 (1/2, 1/1) Allenatore: Carmenati

Arbitri: Berger F., Cassiano G.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE CHIUDE IL GIRONE D’ANDATA IN CASA DELLA CESTISTICA SPEZZINA

Ritorno in campo per la Feba Civitanova Marche dopo lo stop contro il Bruschi San Giovanni Valdarno, capolista del campionato. Le biancoblu scenderanno sul parquet domenica 16 gennaio alle ore 18.00 al PalaMariotti contro la Cestistica Spezzina nell’ultimo turno del girone di andata. Molto importante, soprattutto in questa fase dopo il ritorno dalla pausa natalizia, il lavoro di Cecilia Pelliccetti, preparatrice atletica della Feba.

“Sono molto soddisfatta delle ragazze – commenta Cecilia – Grazie alla pausa natalizia abbiamo potuto concentrarci su lavori di forza, riprendendo alcuni esercizi, e la sosta del 19 dicembre ci ha dato la possibilità di lavorare meglio su alcuni aspetti. Domenica andremo in casa de La Spezia e ci aspettiamo una partita dura contro una squadra da sempre ostica, che ci ha spesso messo in difficoltà, ma spero che le ragazze anche in questa partita dimostrino il loro valore”.

La Feba Civitanova è attiva anche con progetti nelle scuole e quest’anno è in corso un progetto iniziato con le scuole materne, seguito anche dalla preparatrice atletica.

“E’ importante il lavoro di psicomotrocità che svolgiamo con i più piccoli, – conclude Cecilia – per cercare di effettuare miglioramenti sia sull’aspetto coordinativo sia sull’avvicinamento al basket”.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE ESCE A TESTA ALTA NELLA SFIDA CONTRO LA CAPOLISTA BRUSCHI SAN GIOVANNI VALDARNO

La Feba Civitanova Marche viene battuta a domicilio per 44-65 dal Bruschi San Giovanni Valdarno. Contro la capolista, le giovanissime momò lottano alla pari per due quarti, riuscendo comunque a tenere botta ad un’avversaria di livello. Un atteggiamento positivo e tanta grinta hanno permesso alle biancoblu di uscire a testa alta in questa prima sfida del 2022, nonostante il lungo periodo di pausa per le ragazze di coach Gabriele Carmenati visto che l’ultima gara giocata risale a quasi un mese fa.

Primo quarto che vede un buon avvio delle momò, brave ad approfittare degli errori delle ospiti. Dopo un ottimo sprint, 8-3, le toscane si rifanno sotto e piazzano un break di 0-12 che sembra indirizzare il match a loro favore. Le biancoblu chiudono in crescendo e Giacchetti con Perrotti collezionano il 13-16 con cui si chiude la prima frazione. Nel secondo quarto si viaggia sui binari dell’equilibrio con le ragazze di coach Matassini che tentano l’allungo negli ultimi tre minuti, 22-27, ma il canestro di Malintoppi fissa il punteggio sul 24-29 con cui si va al riposo lungo.

Avvio di terzo quarto mortifero per le momò, con una Ramò in gran spolvero che quasi da sola, in quattro minuti, piazza il break del 25-41 che decide le sorti del match. La Feba reagisce sul 31-42, però nell’ultimo minuto sale in cattedra Bove che trova i canestri del 31-47. Ultimo quarto in cui le momò non riescono a cambiare l’inerzia della gara e le ospiti possono gestire il vantaggio fino al 44-65.

“Siamo calate nel corso del match e ci siamo ritrovate con i quattro falli della nostra lunga Giorgia Bocola e questo non ci ha agevolato – commenta coach Carmenati – però sono contento dell’atteggiamento della squadra che comunque non ha mollato mai. Le nostre giovani hanno fatto benissimo e questo è di buon auspicio. Magari potevamo fare qualcosina in più però abbiamo cercato di fare il massimo, dando fiducia alle nostre giovani”.

FEBA CIVITANOVA MARCHE – BRUSCHI SAN GIOVANNI VALDARNO 44 – 65 (13-16, 24-29, 31-47, 44-65)

FEBA CIVITANOVA MARCHE: Perrotti 5 (2/3, 0/3), Armillotta, Paoletti* 4 (1/5, 0/6), Angeloni, Bocola* 12 (4/8, 1/2), Trobbiani* 6 (3/6 da 2), Binci* 7 (3/6, 0/1), Severini*, Giacchetti 5 (1/1, 1/3), Grande, Malintoppi 3 (1/2 da 2), Pronkina 2 (1/3 da 2) Allenatore: Carmenati G.

BRUSCHI SAN GIOVANNI VALDARNO: Parolai, Vespignani* 8 (2/5, 0/3), Olajide 2 (1/4, 0/1), Lazzaro* 4 (1/2, 0/1), Gatti 1 (0/1 da 2), Ramò* 17 (4/6, 3/6), Milani 11 (4/9, 1/5), Sontsa Kenfack, Bove* 13 (4/8, 1/1), Tibè* 9 (2/6 da 2) Allenatore: Matassini A.

Arbitri: Moratti M., Bianchi L.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE APRE IL 2022 CONTRO SAN GIOVANNI VALDARNO

La Feba Civitanova Marche apre il 2022 con la sfida contro la capolista. Le momò dopo una lunga pausa, iniziata già prima delle festività natalizie visto il rinvio della trasferta contro il Capri, tornano sul parquet contro il San Giovanni Valdarno. Le toscane, allenate dall’ex Alberto Matassini, attualmente veleggiano in testa alla classifica del girone, con un ruolino di marcia di tutto rispetto. Una squadra che può vantare uno tra i migliori attacchi del girone, con diverse giocatrici interessanti e con un fisico importante. Servirà sicuramente la migliore Feba per cercare di arginare una squadra molto competitiva.

“Affrontiamo una delle squadre più forti del campionato allenate da un nostro ex allenatore che conosciamo bene – commenta Anna Paoletti – Abbiamo affrontato questa pausa diciamo lunga per migliorare su alcuni aspetti per avere un gioco di qualità per tutti i 40 minuti e per avere una maggiore coesione di squadra. Sarà senza dubbio una partita tosta ma ce la metteremo tutta per provare a strappare i due punti”.

Palla a due domenica 9 gennaio alle ore 18.00 al Palazzetto di Civitanova Alta. Dirigono l’incontro Matteo Moratti di Reggio Emilia e Lorenzo Bianchi di Riccione.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE CHIUDE IL 2021 CON LA TRASFERTA CONTRO IL BLUE LIZARD BASKET CAPRI

Voglia di riscatto per la Feba Civitanova Marche dopo la sconfitta per 47-84 contro il Techfind San Salvatore Selargius. Il carattere e la determinazione non sono mancati alle momò nell’ultima sfida e c’è voglia di dare il massimo anche nel prossimo incontro, l’ultimo di questo 2021. Le biancoblu affronteranno sabato il Blue Lizard Basket Capri per cercare di ottenere un’importante vittoria ai fini della classifica. Un avversario ostico, alle spalle delle momò in classifica generale, che risulta essere un mix di giovani e giocatrici esperte, dotate anche di una certa fisicità. Un match interessante per la Feba, con le giovani biancoblu pronte a dare battaglia fino all’ultimo.

“Ci aspetta una partita difficile contro una squadra che avrà sicuramente una maggiore esperienza – commenta il capitano Jessica Trobbiani – Ci aspettiamo una loro maggiore forza sotto le plance. Noi dobbiamo concentrarci sul nostro gioco, dimostrando il nostro valore e la forza del gruppo come nell’ultimo match, aiutandoci sempre di più. Il nostro obiettivo è giocare con grande intensità. Siamo una squadra giovane e manchiamo appunto un po’ di esperienza ma tutte ci impegniamo ed in campo mettiamo in pratica quello che ci viene detto di fare”.

Fondamentale è la grinta di Jessica per le giovanissime provenienti dal vivaio. “Da capitano tecnicamente posso dire poco – prosegue Jessy – ma cerco di trasmettere tutta l’intensità necessaria per stare in campo. Sono fiduciosa del mio gruppo”.

Palla a due sabato 18 dicembre alle ore 18.00 al PalaBarbuto di Napoli. Dirigono l’incontro Consonni Chiara di Ambivere (BG) e Spina Sara di Milano (MI).

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE LOTTA CONTRO LA TECHFIND SAN SALVATORE SELARGIUS MA ALLA FINE ESCE SCONFITTA

Una Feba Civitanova Marche volitiva e combattete si arrende per 47-84 alla Techfind San Salvatore Selargius. Le momò hanno cercato di tenere testa alle avversarie che hanno fatto valere la loro prestanza fisica sotto le plance, e non solo. Le biancoblu hanno dato il massimo in campo, con una Bocola sugli scudi e con la pattuglia delle giovanissime che si sono messe in mostra nell’arco della gara. La partita si gioca nella cornice del Pala Risorgimento, posticipata alle 21.00, vista l’impraticabilità del Palazzetto di Civitanova Alta a causa del maltempo.

Primo quarto equilibrato fino a metà frazione, 10-11, con la Feba che tiene bene in difesa e trova buone soluzioni attacco. Le sarde si accendono nella seconda parte di frazione e, sorrette da El Habbab, trovano l’allungo sul 14-27 con cui si chiude la prima frazione. Nel secondo periodo si segna poco, con le ospiti che fanno fatica a trovare la via del canestro per l’intensità difensiva della Feba. Si accende l’ex di turno Rosellini sorretta da Ceccarelli e si va al riposo lungo sul 24-44.

Alla ripresa delle ostilità tocca a Zitkova mettere punti pesanti, 30-60, ma le momò non si demoralizzano e cercano di ricucire lo strappo 39-63. Nell’ultimo quarto la costante intraprendenza delle più giovani riduce il margine, 41-63, ma l’accelerata delle ospiti è letale ed alla fine chiudono sul 47-84.

“Eravamo consapevoli del fatto di non poter reggere il confronto a livello fisico contro le nostre avversarie, – commenta coach Donatella Melappioni – una squadra a cui paghiamo centimetri e chili in ogni ruolo e con giocatrici esperte nel quintetto che sanno trovare la giocata giusta per finalizzare. Una compagine così giovane come la nostra, con subito Trobbiani penalizzata per falli ovvero l’unica giocatrice esperta, ha fatto fatica alla lunga, però abbiamo tenuto il campo ed abbiamo fatto il nostro. Non posso che elogiare le ragazze che hanno giocato perché non hanno mollato mai e non hanno mostrato cedimenti. E’ stata comunque un’occasione per far crescere le nostre giovani”.

Feba Civitanova Marche – Techfind San Salvatore Selargius 47 – 84 (14-27, 24-44, 39-63, 47-84)


FEBA CIVITANOVA MARCHE: Perrotti 8 (4/8, 0/3), Armillotta NE, Paoletti* 3 (0/2, 1/6), Angeloni 3 (1/5 da 2), Bocola* 17 (6/16, 0/1), Morbidoni, Trobbiani* 6 (3/4 da 2), Binci* 2 (0/2 da 2), Severini* 2 (1/3 da 2), Giacchetti 6 (1/4, 1/2), Malintoppi, Pronkina Allenatore: Carmenati G.
TECHFIND SAN SALVATORE SELARGIUS: Rosellini* 15 (0/2, 5/8), El Habbab* 18 (9/16 da 2), Mura 3 (1/2 da 3), Pandori 4 (1/2 da 2), Pinna 3 (0/2, 1/2), Cutrupi* 5 (2/6 da 2), Valenti 2 (1/1 da 2), Ceccarelli* 13 (3/3, 1/2), Demetrio Blecic 5 (2/2 da 2), Zitkova* 16 (3/5, 2/4)
Allenatore: Fioretto R.

Arbitri: Di Pinto F., Marconi A.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE RICEVE LA VISITA DELLA TECHFIND SAN SALVATORE SELARGIUS

La Feba Civitanova Marche attesa dall’esame Techfind San Salvatore Selargius. Le momò, dopo la sconfitta di misura contro la Pall. Vigarano, affrontano un altro avversario di spessore. Infatti le sarde possono contare un roster di qualità e d’esperienza, su cui spiccano le ex di turno Silvia Ceccarelli e Francesca Rosellini, oltre ai due pivot Mounia El Habbab ed Adriana Cutrupi. Un avversario sicuramente ostico per le momò che hanno però dimostrato di tener testa ad avversari di livello come una settimana fa contro Vigarano. Nonostante la partenza di Marcy Gonçalves, destinazione A1 spagnola, le biancoblu hanno avuto un ottimo apporto da tutto il collettivo, tra cui anche le giovanissime del vivaio che stanno dimostrando il loro valore in questa prima parte di stagione.

“Nell’ultima partita abbiamo dimostrato quello che la nostra squadra può dare – commenta Giorgia Bocola – Nonostante di fronte avevamo un’ottima compagine abbiamo dimostrato che possiamo tenere a chiunque. Adesso arriva Selargius, con due ex di turno come Rosellini e Ceccarelli che saranno osservate speciali, oltre alle due lunghe. Cercheremo di mettere a punto alcuni dettagli che non ci sono riusciti contro Vigarano e di mettere a punto nuove cose in vista di questa sfida”.

Palla a due sabato 11 dicembre alle ore 18.00 al Palazzetto di Civitanova Alta. Dirigono l’incontro Di Pinto Francesca di Pesaro e Marconi Angelica di Ancona.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE ENTRA NELL’ARMANI JUNIOR PROGRAM

Grande soddisfazione per la Feba Civitanova Marche che entra nell’Armani Junior Program. La società biancoblu è entrata nel novero delle 121 società che hanno aderito all’AJP e ottenuto l’affiliazione per la nuova stagione. Un importante riconoscimento per il mondo Feba, da 35 anni punto di riferimento nelle Marche per il basket a livello femminile, e non solo.

AJP CLUB è il programma con cui la Pallacanestro Olimpia Milano da sempre sta al fianco delle realtà sportive offrendo numerose possibilità di crescita come iniziative ed eventi di intrattenimento, progetti di cultura sportiva volti alla conoscenza del mondo dello sport ed esperienze tecniche, all’insegna dell’apprendimento e del divertimento durante tutta la stagione.

Inoltre anche in questa stagione i 121 Club affiliati si contenderanno gli AJP Awards, i premi che spetteranno alle tre società che, più delle altre, nel corso della stagione avranno vissuto da protagoniste le attività proposte dal programma, riuscendo a coinvolgere più persone possibili nella propria società.