Archivi categoria: Prima squadra

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE METTE LA TERZA E FA SUO IL DERBY CONTRO PORTO SAN GIORGIO

La Feba Civitanova Marche fa suo il derby contro il Porto San Giorgio per 85-40 e allunga la serie positiva di risultati. Grazie ad una bella prestazione corale, le momò piegano la resistenza delle sangiorgesi e continuano la rincorsa alle prime della classe.

Una partita che è vissuta sui binari dell’equilibrio solamente nel primo quarto, (18-16) quando le biancoblu in difesa non sono riuscite ad essere incisive mentre in attacco hanno trovato le giocate decisive di Jaworska, top scorer di giornata. Nel secondo periodo le ragazze di Iris Ferazzoli hanno alzato l’intensità in difesa, costringendo le ospiti ad uno sterile gioco perimetrale, tanto da concedere solamente sei punti alle rivali. In attacco Binci e Severini sono riuscite a trovare continuità, oltre ad alcuni tiri dall’arco dei 6.25, che hanno permesso alle momò di creare il primo importante break di serata, 38-22.

Dopo l’intervallo lungo, con la gradita visita del Presidente FIP Marche Davide Paolini che ha premiato Alice Malintoppi per il suo Europeo con l’U16 vista la sua assenza causa partita il giorno del galà di premiazione delle Società vincitrici dei campionati 2021/22, le biancoblu hanno continuato a spingere sull’acceleratore in attacco, con Jaworska nuovamente sugli scudi, e a tenere botta in difesa. Alla fine del terzo quarto la partita era virtualmente chiusa, 60-33, con l’ultima frazione che ha visto le ospiti cedere anche moralmente mentre la panchina biancoblu ha dato spazio a tutte le effettive con le giovanissime Streni, Lazzarini e Sciarretta che sono andate anche a segno.

“Dobbiamo migliorare l’approccio al primo quarto perché contro avversarie di livello non ce lo possiamo permettere – commenta coach Iris Ferazzoli – Non è la prima volta che ci capita e dovremo lavorare su questo aspetto in vista anche dei prossimi impegni. Detto questo le vittorie consecutive che sono arrivate ci danno morale e fiducia anche se oggi è stata una vittoria di squadra, molto importante. Ci ha dato anche la possibilità di continuare a dare minutaggio alle giovanissime del nostro settore giovanile e quindi siamo contenti di questo terzo successo consecutivo”.

FEBA CIVITANOVA- PORTO SAN GIORGIO 85-40 (18-16; 20-6; 22-11; 24-7)

FEBA CIVITANOVA: Streni 2, Lazzarini 2, Medori 1, Sciarretta 3, Angeloni 3, Secka 10, Trobbiani 4, Binci 15, Severini 12, Jaworska 22, Pecorari, Malintoppi 11 All. Ferazzoli

PORTO SAN GIORGIO: Mastrini 8, Fancello, Medori, Forò, Andrenacci 9, Nardoni 5, Montelpare 5, Lattanzi, Nociaro 12, Pettinari 2 All. Saccoccia

Arbitri: Romanella – Santangelo

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE VUOLE ALLUNGARE LA SUA STRISCIA POSITIVA

La Feba Civitanova Marche attende il Porto San Giorgio Basket. Le momò, dopo il successo esterno in quel di Senigallia, vogliono cogliere altri punti preziosi per allungare il passo in classifica generale. L’avversario di turno è il Porto San Giorgio, squadra quadrata che nell’ultimo turno ha sfiorato in casa il “colpaccio” contro la capolista Pallacanestro Perugia. Un avversario sicuramente ostico, al di là della classifica, anche se le biancoblu sono reduci da due successi consecutivi e cerano altri due punti da mettere in cascina per agganciare il gruppo delle prime della classe.

“Siamo contente della vittoria contro Senigallia – commenta il pivot polacco Katarzyna Jaworska – e siamo pronte per la prossima partita. Al di là dell’avversario, dobbiamo sempre guardare avanti e penso che stiamo migliorando in termini di amalgama rispetto alle prime partite. Siamo reduci da una bella vittoria in cui abbiamo dimostrato che avevamo voglia di vincere. Si tratta comunque di un campionato in cui si può vincere o perdere contro qualsiasi avversaria, dal canto nostro stiamo lavorando per migliorare sia in attacco che in difesa”.

Palla a due domenica 27 novembre alle ore 19.00 al Palazzetto di Civitanova Alta. Dirigono l’incontro Romanella Daniele di Vallefoglia e Santangelo Michele Ascanio di Pesaro.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE ESPUGNA SENIGALLIA

Una Feba Civitanova Marche battagliera riesce ad espugnare il parquet di Senigallia per 45-52 al termine di un match vivace e combattuto. Contro le padrone di casa, imbattute prima di questa sfida, le momò riescono a trovare un prezioso successo che le rilancia in classifica generale grazie auna partita attenta in cui non è mai mancata l’attenzione, contro un avversario che ha confermato di essere ostico specialmente tra le mura amiche.

“La partita è iniziata in maniera contratta da parte nostra, – commenta coach Iris Ferazzoli – con poca lucidità in attacco, lo dimostra il basso punteggio realizzato nella prima metà di gara. Nel terzo quarto abbiamo iniziato un po’ meglio alzando il ritmo soprattutto in difesa che ci ha permesso di recuperare diversi palloni, facendo buoni canestri in contropiede e tenendo sotto controllo Duran (appena 8 punti realizzati fino a quel momento), trovando un coraggio diverso nell’altra metà campo. Alternando la difesa a uomo a quella a zona siamo riuscite a fare un piccolo break che le nostre ragazze nel finale di partita hanno saputo gestire. Buon contributo di chi è entrato dalla panchina e buone conferme da parte di Binci, Jaworska, e Malintoppi, che ha stretto i denti per un piccolo infortunio. Bene Medori, Angeloni e Severini, con loro in campo è iniziata e si è mantenuto il trend positivo della partita, oltre al solito contributo da parte di Trobbiani e Secka. Chi non è entrato in campo ha dato il suo contributo con la voce dalla panchina, spingendo ed incoraggiando le compagne in ogni istante e questo è un’altra arma in più della nostra squadra. Vincere sempre fa bene, questo gruppo può solo crescere sia in attacco che in difesa e potrà togliersi delle belle soddisfazioni”.

MYCICERO BASKET 2000 SENIGALLIA – FEBA CIVITANOVA 45-52 (9-13; 21-22; 34-36)

MYCICERO BASKET 2000 SENIGALLIA: Bernardi 4, D’Amico, Cecchini 8, Pentucci 13, Duran 16, Borghetti 2, D’Avanzo 2, Angeletti, Nobili n.e. All. Luconi.

FEBA CIVITANOVA: Medori, Angeloni 2, Secka 3, Trobbiani 1, Bini 14, Severini 4, Jaworska 13, Malintoppi 15, Lazzarini Sciarretta e Vigilia n.e. All. Ferrazzoli.

Arbitri: Cisternino e Rupoli

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE NELLA TANA DEL BASKET 2000 SENIGALLIA

La Feba Civitanova Marche torna a giocare in questa 5° giornata di campionato di B dopo la settimana di sosta, in trasferta sabato 19 novembre alle ore 21:00 contro il Basket 2000 Senigallia. Una trasferta insidiosa questa per la squadra di coach Iris Ferazzoli, visto che le avversarie sono partite con il piede giusto e sono attualmente a punteggio pieno in questo inizio di stagione. L’ultima uscita delle “momò” le hanno viste vittoriose e sicuramente vorranno proseguire su quanto di buono hanno fatto, come ci sottolinea la neo allenatrice biancoblu.

“Una partita che ci darà fiducia alla base del nostro lavoro che facciamo in allenamento, – esordisce così la Ferazzoli – ci aspetta una partita ostica considerando l’avversario. Senigallia è a punteggio pieno e viene dall’ultima importante vittoria contro una corazzata come Perugia, vorranno dominare il ritmo della partita di fronte al proprio pubblico.”

Una settimana di pausa per la Feba Civitanova dunque, con la squadra che si è potuta allenare cercando sempre di migliorare con alla guida un’allenatrice che punta ad una stagione da protagonista. “Ci siamo concentrate soprattutto sulla transizione difensiva e negli adeguamenti che servono in base alle fasi della partita, – conclude la coach argentina – avendo anche recuperato Mammusu Secka con le ragazze che stanno prendendo sicurezza col passare delle partite.”

WEEKEND DI PAUSA PER LA FEBA CIVITANOVA MARCHE

La Feba Civitanova Marche, come tutta la serie B, osserva un weekend di pausa. Le momò, dopo la vittoria contro la Cestistica Azzurra Orvieto, sono focalizzate sulla prossima sfida in programma sabato 19 novembre, alle ore 21.00, in casa del Basket 2000 Senigallia. Un successo, quello di domenica, che ha permesso alle biancoblu di cogliere i primi due punti del campionato dopo lo sfortunato avvio stagionale.

“Era importante vincere dopo le prime due partite perse di un punto – commenta il capitano Jessica Trobbiani – da questa partita dobbiamo prendere fiducia e affrontare le prossime con la stessa intensità. Durante questo periodo di pausa lavoreremo sulle cose che dobbiamo migliorare, in vista della trasferta di Senigallia: una squadra, quella di coach David Luconi, che è partita bene quindi dovremo giocare concentrate e con intensità. Le nostre prossime avversarie, che abbiamo incontrato in precampionato, giocano bene di squadra e difendono forte, quindi dovremo fare una partita attenta”.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE CONQUISTA LA PRIMA VITTORIA IN CAMPIONATO

La Feba Civitanova Marche piega la Cestistica Azzurra Orvieto per 81-51 e incamera i primi due punti in stagione. Dopo l’avvio beffardo, con le due sconfitte sul filo di lana, le momò dovevano vincere per invertire il trend e lo hanno fatto con pieno merito. Contro una formazione molto giovane, ma capace di mettere alle strette Perugia, le biancoblu sono partite subito forte, imprimendo al match un ottimo ritmo. Lo spartiacque è stato di fatto il primo quarto, 26-5, dove le ragazze di coach Iris Ferazzoli sono state chirurgiche in attacco e intense in difesa, concedendo appena 5 punti alle rivali dopo 10 minuti. Con il rientro di Secka, che ha tenuto bene il campo dopo l’infortunio, lo staff tecnico della Feba ha provato diverse soluzioni positive. Il match è stato sempre controllato dalle momò che hanno allungato all’intervallo lungo sul 42-16. Nel terzo quarto le ospiti hanno provato a rientrare in partita ma è salita in cattedra Jaworska che ha spento i flebili tentativi delle umbre. E’ stata anche un’occasione per dare minuti importanti alla “pattuglia” delle più giovani che si sono disimpegnate bene. Da sottolineare la prestazione della 2004 Medori, 25 punti per lei, top scorer di giornata.

“Ci serviva una vittoria per tenere alta la concentrazione in quello che dovremo fare in questo campionato, – commenta coach Ferazzoli – Una vittoria che ci dà fiducia e ci dà continuità nel lavoro che stiamo facendo. Le ragazze sono state molto brave perché abbiamo messo una grande pressione in difesa ed abbiamo realizzato tanti canestri in contropiede. In questa partita hanno spiccato le prestazioni di Medori e Angeloni, quando abbiamo fatto il cambio con loro hanno dato un grosso apporto sotto diversi aspetti. Sono contenta del rientro di Secka, che ci permette di avere una rotazione in più. Queste partite che arriveranno adesso ci serviranno per dare minuti alle ragazze della panchina per averle pronte nel girone di ritorno con una maggiore sicurezza”.

FEBA CIVITANOVA – CESTISTICA AZZURRA ORVIETO 81-51 (26-5; 16-11; 21-14; 18-21)

FEBA CIVITANOVA: Lazzarini, Medori 25, Sciarretta, Angeloni 3, Secka 6, Trobbiani 1, Binci 12, Severini 2, Jaworska 19, Pecorari, Malintoppi 11, Vigilia 2 All. Ferazzoli

AZZURRA ORVIETO: Pieri 2, Grilli 20, Coppolino 4, D’Arata, Speziali 8, Firrito 4, Borissova 4, Basili 4, Sarachino 4, Giovannini 1 All. Pescina

Arbitri: Giorgi F. – Avaltroni L.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE CERCA IL RISCATTO CONTRO ORVIETO

La Feba Civitanova Marche riceve la visita della Ceprini Costruzioni Orvieto. Le momò sono ancora a secco di punti in questo avvio di campionato, complici i due stop contro Perugia e Campobasso, e cercano di smuovere la loro classifica. Al palas di Civitanova Alta domenica 6 novembre, ore 18.00, arrivano le umbre ferme anche loro a zero punti in classifica generale ma con una partita in più.

“Sarà una battaglia – commenta coach Iris Ferazzoli – La squadra venderà come sempre cara la pelle e, anche se nelle due precedenti partite abbiamo controllato la gara per larghi tratti salvo poi perdere d’un soffio, su ogni possesso e su ogni difesa dovremo fare meglio. Stiamo lavorando in questa settimana per sistemare certe cose in difesa e alcune cose in attacco”.

Domenica scorsa è anche iniziato il cammino del gruppo U17 maschile seguito dalla stessa allenatrice. “E’ uno stimolo per me perché è la prima volta che seguo un gruppo maschile dall’inizio della stagione – commenta coach Ferazzoli – E’ un gruppo con molti margini di miglioramento e sono fiduciosa per il futuro”.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE SI FERMA A CAMPOBASSO

Sconfitta beffa per la Feba Civitanova Marche, che cede per 69-68 in casa della Magnolia Campobasso. Un match quasi fotocopia di quello di due settimane fa contro Perugia, con le momò che in questo caso hanno condotto la contesa per larghi tratti del match, chiudendo al riposo lungo sul 24-37. Nell’ultimo quarto è mancata la lucidità necessaria nei momenti topici per riuscire a gestire la partita, complice anche le rotazioni ridotte vista l’assenza di Mammusu Secka e l’uscita per cinque falli di Trobbiani e Binci. Non sono bastati i 24 punti di Katarzyna Jaworska e la doppia cifra di Sofia Binci e Francesca Severini, rispettivamente 15 e 13 punti, per riuscire ad avere la meglio della compagine dell’ex Francesco Dragonetto, che ha tenuto i ritmi alti per tutti i 40 minuti gestendo i cambi.

LA MOLISANA MAGNOLIA CAMPOBASSO – FE.BA CIVITANOVA MARCHE 69-68 (11-20, 24-37; 46-54)

CAMPOBASSO: Del Sole 12, Mascia, Lallo, Trozzola 17, Bocchetti 2, Rizzo, Moffa 2, Baldassarre 25, Giacchetti 5, Vitali 6. Ne: Panichella e Quiñonez. All. Dragonetto.

CIVITANOVA MARCHE: Angeloni 4, Medori, Trobbiani 4, Binci 15, Severini 13, Jaworska 24, Malintoppi 8, Vigilia. Ne: Lazzarini, Sciarretta e Pecorari. All. Ferazzoli.

Arbitri: Lucchi (Chieti) e Di Lello (Teramo).

Note: uscite per cinque falli Trobbiani e Binci (Civitanova Marche).

FEBA CIVITANOVA, ORA TOCCA AL CAMPOBASSO. BINCI: “CI FAREMO VALERE”

Ritorno in campo per la FEBA Civitanova, che sabato 29 ottobre alle ore 18.00 al Palaselvapiana affronterà le rivali della Magnolia Campobasso dopo una settimana di pausa. L’obiettivo? Vincere, naturalmente. Ma anche rifarsi – e non solo in termini di punti ma anche di morale – della sconfitta di Perugia durante la prima di campionato. Le molisane sono un roster giovane che possono contare su diversi elementi che militano anche nella formazione di A1, tra cui la nostra ex Emma Giacchetti passata in estate con il sodalizio molisano. Una sfida sicuramente con diverse insidie ma le momò hanno lavorato duramente in questo periodo di pausa per limare alcuni dettagli in vista di questa sfida. Ovviamente sarà importante recuperare Mammusu Secka, ai box nella sfida contro Perugia a causa di alcuni problemi fisici.

“Il Campobasso è una squadra molto giovane, che si è già fatta valere” dice Sofia Binci, playmaker della squadra biancoblu. “Scenderemo in campo e ci faremo valere, abbiamo lavorato e stiamo lavorando bene” promette.

SETTIMANA DI PAUSA PER LA FEBA CIVITANOVA MARCHE

Esordio sfortunato per la Feba Civitanova Marche, dopo aver perso di un solo punto nell’esordio di campionato contro Perugia, tra le avversarie più quotate di questo girone. È stato comunque un buon esordio per le “momò” a prescindere dal risultato finale, per una squadra sicuramente con ampi margini di crescita vista la giovane età e con il nuovo corso del nuovo coach Iris Ferazzoli che ha preso in mano la squadra da pochi mesi fa. Sabato c’è stato l’esordio in campionato della guardia classe 2004 Giorgia Medori.

“Una sconfitta che ci lascia l’amaro in bocca visto che siamo andati vicinissimo alla vittoria, – commenta Medori – complimenti alle nostre avversarie, che ci hanno dato del filo da torcere fino all’ultimo.” Fine settimana di pausa per le biancoblu, per poi affrontare la prima trasferta a Campobasso, con la squadra che avrà tempo per preparare la partita al meglio.

“Noi siamo cariche e pronte a tornare in campo, siamo concentrate a guardare avanti e provare a vincere – continua Medori – Dopo un anno all’estero negli USA per studio, sono molto felice di essere tornata, visto che mi sono mancate tantissimo le ragazze. Ho notato una differenza nel tipo di gioco tra gli Stati Uniti e l’Europa ma questa esperienza mi ha aiutato a crescere e non vedo l’ora di tornare sul campo e dare il meglio per la squadra.”