Archivi categoria: Prima squadra

POSITIVA L’ESPERIENZA DI LUCIA ADELE SAVATTERI AI FIBA UNDER 20 WOMEN’S EUROPEAN CHALLENGER

Lucia Adele Savatteri ha concluso positivamente l’esperienza ai FIBA Under 20 Women’s European Challenger. Le azzurre hanno chiuso da imbattute il loro girone, battendo rispettivamente Bulgaria, Croazia, Belgio, Lettonia e Germania, ed ha dato il suo positivo contributo anche Lucia che ha disputato tutte le partite, giocando 16 minuti con 3 punti e 4 rimbalzi catturati. Un apporto importante sotto canestro ed anche la partecipazione alla competizione continentale conferma il talento del pivot classe 2001 sui cui la Feba ha deciso di puntare quest’anno. La società rinnova i complimenti alla cestista in attesa di rivederla al palas di Civitanova Alta.

SOFIA BINCI ANCORA CON LA FEBA CIVITANOVA MARCHE

Proseguono le conferme in casa Feba Civitanova Marche. La dirigenza biancoblu è lieta di comunicare il rinnovo per la prossima stagione con l’atleta Sofia Binci. La giovanissima play, classe 2002, dopo aver fatto la trafila nelle giovanili civitanovesi è approdata in prima squadra nel 2018, per poi essere aggregata in pianta stabile dalla stagione 2019-20. Negli ultimi due anni ha trovato sempre più spazio, confermandosi come una giocatrice di talento. Nell’ultima annata sportiva ha chiuso con 105 punti realizzati, 3.9 di media, con circa 22 minuti di media a partita ed è stata frenata nel finale da un’infiammazione al tendine rotuleo che comunque non le ha impedito di dare il massimo anche nelle ultime gare con grande spirito di abnegazione. La società a tal proposito fa un “in bocca al lupo” alla giocatrice per l’intervento che subirà il 29 Luglio per recuperare da questa problematica.

“Sono contentissima della riconferma – commenta Sofia – e cercherò di dare il massimo come sempre e di non tradire la fiducia della società e del nuovo allenatore”.

ANNA PAOLETTI CONFERMATA CON LA FEBA CIVITANOVA MARCHE

La Feba Civitanova Marche conferma la guardia classe 2001 Anna Paoletti: si tratta di un’altra graditissima pedina in casa biancoblu che va ad arricchire il roster a disposizione di coach Roberto Paciucci.

Arrivata in prestito nel 2015-16, dalla stagione seguente passa a titolo definitivo con le momò venendo impegnata dal 2017 anche con la prima squadra. Di anno in anno Anna è migliorata, diventando un punto fermo della squadra. Nell’ultima annata sportiva ha chiuso con 335 punti realizzati, con 13.65 di media e 7.8 di valutazione, risultando la 18° realizzatrice del girone. Anche lei ha spostato la causa biancoblu, rimanendo in zona per l’università, e la società la ringrazia per l’attaccamento alla maglia.

“Sono contenta di continuare il mio percorso in casa FEBA e ringrazio la società per la fiducia che la società mi ha trasmesso in questi anni – commenta Anna – Spero di riconfermare quanto di buono fatto l’anno scorso e di continuare il mio percorso di crescita per soddisfare gli obbiettivi della squadra, della società e del nuovo allenatore”.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE CONFERMA GIORGIA BOCOLA

La Feba Civitanova Marche mette nel roster una conferma. Anche per la prossima stagione Giorgia Bocola sarà una momò. Un amore lungo con il sodalizio biancoblu da quasi 10 anni, visto che arrivò giovanissima, nel 2013, in prestito dalla Virtus Porto San Giorgio. L’anno seguente passa a titolo definitivo alla Feba e, oltre alla carriera giovanile, inizia anche quella in prima squadra dal 2015. Anno dopo anno, Giorgia ha fatto progressi enormi tanto da diventare un elemento importante per la prima squadra, a cui sono seguite anche diverse apparizioni con le nazionali giovanili. La scorsa stagione ha chiuso con 220 punti totali (9.6 di media) e 10.8 di valutazione, issandosi come una tra le migliori esterne del girone. “Sono contenta perché si tratta dell’ennesima riconferma in prima squadra e ringrazio la società – commenta Giorgia – visto che tra l’altro sono anche vicino casa. Anche quest’anno so che conteranno molto su di me e sono pronta al 100% a dare il massimo come ho cercato di fare sempre. Spero di mantenere le aspettative del nuovo allenatore”.

Ovviamente la società ringrazia Giorgia per l’attaccamento alla maglia dimostrato.

LUCIA ADELE SAVATTERI PRIMO INNESTO PER LA FEBA CIVITANOVA MARCHE

Si muove il mercato per la Feba Civitanova Marche. Il primo innesto per la società biancoblu è quello del pivot Lucia Adele Savatteri: giovane e talentuosa pivot classe 2001, Lucia è cresciuta nel vivaio della Virtus Eirene Ragusa dove ha avuto modo anche di saggiare il campionato di A1 con alcune presenze nella prima squadra. I suoi 190 centimetri saranno utili sotto le plance sia in attacco che in difesa. Dopo un passaggio in A2 con l’High School Basket Lab nell’ultima stagione ha vestito la casacca della Virtus Cagliari sempre in A2, mostrando buoni numeri. Ha alle spalle anche diverse presenze con le nazionali giovanili Under 18 ed Under 17 ed è stata convocata al raduno della Nazionale Under 20 di Lignano Sabbiadoro (27 giugno – 9 luglio) in preparazione all’European Challengers di Sofia.

“Sono molto contenta di far parte della Feba Civitanova Marche per la prossima stagione – commenta Lucia – Sarà un’esperienza molto importante sia per la mia crescita individuale che nell’inserimento in una squadra e penso sia l’ambiente ideale per raggiungere questi scopi. Darò il massimo per crescere tutte insieme e per raggiungere i risultati che ci siamo prefissati. La squadra mi ha accolto nel miglior modo possibile, e questo è un ottimo inizio per disputare un buon campionato, ed anche la città saprà accogliermi nella maniera migliore. Non vedo l’ora di iniziare al meglio e sono pronta per questa stagione”.

Intervista Savatteri

ROBERTO PACIUCCI NUOVO ALLENATORE DELLA FEBA CIVITANOVA MARCHE

Primo tassello in casa Feba Civitanova Marche in vista della stagione 2021-22. La dirigenza biancoblu ha scelto il nuovo capo allenatore per la prossima annata sportiva. Il profilo scelto dalla società è quello di un tecnico navigato ed esperto come Roberto Paciucci.

Nato a Roma nel 1956, Roberto Paciucci (o “Pacio”, come ama essere chiamato) vanta una lunghissima e nobile carriera iniziata ben 44 anni fa sulla panchina della Pallacanestro Marino. Nella stagione 1980-1981 diventa il responsabile del settore giovanile della SC Billy Latina. Dal 1983 al 1985 vince 3 campionati consecutivi con Basket Anzio (C1) e D.L.F. Roma (C2 e C1). Dal 1990-1992 è il responsabile tecnico del settore giovanile Ottavia del Messaggero Roma. Nel 1999 vince il campionato di serie D con U.C.B. Ariccia. Dal 2003 al 2010 è il responsabile tecnico del settore giovanile della Virtus Basket Aprilia con 3 titoli vinti. Dopo altre esperienze nel Lazio, nell’ultima stagione è stato vice allenatore di coach Giuseppe Piazza in A1 a Battipaglia, dove ha guidato anche l’Under 20 Femminile, e nel 2019 la Federazione Italiana Pallacanestro lo ha insignito della prestigiosissima Qualifica di Allenatore Benemerito.

“Ho accettato questa nuova avventura per diversi motivi – commenta “Pacio” – Mi piace mettermi in gioco con me stesso e questa avventura sarà sicuramente stimolante. Siamo reduci da un periodo difficile come quello del covid ma la Feba è l’emblema di questa ripresa visto che non si è fermata mai ed ha sempre lavorato con le giovani. E’ un piacere poter lavorare con due persone appassionate di basket come Elvio e Donatella e voglio vivere la società a pieno, una società in cui si respira basket a 360°. Speriamo di poter dare il meglio per la Feba e mi piace l’idea di lavorare con le giovani. Poter lavorare nelle Marche, una terra che vive di basket con gente appassionata di basket, è una bella cosa ed arrivo in questa società con la massima umiltà, perché voglio dare una mano e lavorare insegnando pallacanestro e le regole di vita sportiva. Dopo tanti anni nel mondo del basket non vedo comunque l’ora di iniziare e mi piacerebbe che a fine stagione la società sia soddisfatta di questa scelta e vorrei valorizzare le diverse giovani interessanti”.

IL BILANCIO IN CASA FEBA CIVITANOVA MARCHE CON COACH DONATELLA MELAPPIONI

Si è conclusa una lunga, appassionante, ed in alcuni momenti complicata, stagione per la Feba Civitanova Marche. La squadra, nonostante le difficoltà causa covid, la mancanza di pubblico e la situazione comunque non stabile dal punto di vista sanitario, è riuscita a mantenere l’A2 grazie a due grandi partite nei play-out contro Livorno. Non poteva che essere coach Donatella Melappioni a fare il bilancio di questa annata sportiva.

“Le ragazze hanno avuto un atteggiamento encomiabile, quasi da professioniste, – esordisce Donatella – con un’età media molto bassa, tra i vari impegni universitari, andando a scuola, hanno limitato le loro situazioni extra sportive, proprio per sentirsi ancor più responsabili coi vari protocolli covid, ed evitare il rischio di positività. E’ stata una stagione con moltissime difficoltà, sin dall’inizio a partite dall’allenatore che era stato designato a portare avanti il campionato ma la sua scelta è stata differente dopo un paio di settimane e ci siamo dovuti adeguare, poi la situazione pandemica a livello sociale e sportivo non ha aiutato il gruppo che spesso si è allenato con delle limitazioni. Un altro elemento di difficoltà è stata la defezione di coach Francesco Dragonetto, una nostra spalla importante, così come l’addio di Giorgia Rimi e nei play-out la mancanza di Lucrezia Zanetti e Marina Dzinic, arrivate a Febbraio per allungare la squadra: tutte situazioni che da una parte ci hanno abbattuto, dall’altra ci hanno rafforzato. Ad ogni problematica ci siamo rialzati sempre a testa alta, come con l’importante vittoria contro La Spezia, dove in quella circostanza mancavano 3/5 della formazione titolare. Lì abbiamo avuto la dimostrazione di essere compatte, di essere unite e di voler cogliere il risultato a prescindere, anche se ci mancavano i nostri punti di forza. Abbiamo trovato altri punti di forza. Diciamo che quella partita è stata uno snodo fondamentale di questa stagione”.   

Mentre la prima squadra ha chiuso la stagione, il settore giovanile è ancora impegnato viste le partenze da poco tempo dei campionati giovanili.

“Sono contenta per queste giovani ragazze che hanno la possibilità di tornare sul campo ad esprimersi, soprattutto dopo un periodo duro come quello che abbiamo avuto – continua Donatella – Visto che qualcuno non si è allenato, mentre chi si è allenato non poteva mettere in pratica ciò che aveva provato, ora questi sono momenti belli con un graduale ritorno alla normalità. Purtroppo, nei nostri gironi, non ci sono tante squadre con cui poter competere ed è l’unico rammarico rispetto agli anni passati. Chiaramente questo è dovuto al fatto che non tutti hanno a disposizione degli impianti, come abbiamo noi, o ci sono state famiglie che non se la sono sentita di mandare i loro figli a fare attività sportiva in questo periodo così particolare. Molte società perciò si sono trovate in difficoltà per questi motivi, peccato perché questo ci porterà, un po’ tutti, ad avere molte defezioni in alcune annate con la perdita di diverse giocatrici”.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE FA SUA GARA DEI PLAY-OUT CONTRO LIVORNO E CONQUISTA LA SALVEZZA

La Feba Civitanova si impone per 71-62 contro Livorno e conquista la permanenza in A2 facendo sua gara 2 dei play-out. Al termine di un match tirato, con una bella prestazione corale, le momo’ si impongono sulle toscane e ottengono la meritata salvezza. Una gara di carattere e cuore per le biancoblu che hanno affrontato una Livorno mai doma, capace di rimanere in partita fino alla fine nonostante le rotazioni ridotte. Un successo prezioso che ripaga il lavoro e gli sforzi fatti in questa stagione, in un’annata non facile legata all’andamento del covid, e che permette alla Feba di rimanere in A2 dove ormai milita dal 2013.

La Feba Civitanova Marche parte bene e, dopo l’iniziale equilibrio, inizia a trovare soluzioni efficaci dall’arco dei 6.25 con Rosellini e Castellani, 16-8 a 4’32” dal termine. Le momo’ tengono bene in difesa e sono sorrette da ottime percentuali al tiro, toccando il +19, per poi chiudere sul 30-12. Nel secondo quarto i ritmi calano e, dopo un buon inizio delle padrone di casa, Livorno prova a rifarsi sotto. Le ragazze di coach Donatella Melappioni tengono botta e toccano il +22. Negli ultimi tre minuti, con alcune soluzioni offensive azzeccate, le ospiti accorciano e vanno al riposo lungo sul 46-30.

Nel terzo quarto le momo’ partono bene ma subiscono il rientro delle toscane sorrette da una scatenata Ceccarini. Le squadre sbagliano molto in attacco, tra cui anche soluzioni facili, e si chiude la frazione con le biancoblu avanti sul 55-43. Nell’ultimo quarto le ospiti fanno valere la loro maggiore fisicità e, con una difesa molto aggressiva, accorciano fino sul 61-59, grazie anche a due triple pesanti di Giangrasso. Le momo’ tuttavia stringono i denti e la tripla di Paoletti vale il 64-59 a 2’53” dal termine. Le toscane cercano di rientrare in partita ma Bocola e Trobbiani piazzano dei canestri importanti nei momenti topici del match. Le momò così allungano e Livorno non riesce più a trovare la via del canestro nel finale: si chiude sul 71-62 e può partire la festa per la Feba.

“Sono molto contenta della vittoria odierna – commenta coach Donatella Melappioni – Siamo partite molto bene facendo un gioco frizzante e veloce. Ovviamente, come ci aspettavamo, Livorno nel corso del match non ci ha più lasciato la libertà di correre che avevamo nel primo quarto ed ha alzato l’intensità difensiva, cercando di far valere la loro maggiore fisicità. Questa cosa l’abbiamo pagata perché il fatto di aver corso molto nel primo tempo, con delle rotazioni non così ampie e con delle giocatrici gravate di falli, non ci ha aiutato. Però brave le ragazze che hanno tenuto botta e non hanno mollato ed anche quando le toscane ci sono arrivate sotto hanno avuto la giusta reazione. Brava Trobbiani che, in un momento clou, si è presa ed ha messo dentro due canestri pesanti ma in generale tutte hanno dato il loro apporto”.

FEBA CIVITANOVA MARCHE – JOLLY ACLI LIVORNO 71-62

FEBA CIVITANOVA MARCHE: Rosellini 16, Paoletti 15, Angeloni ne, Bocola 15, Trobbiani 8, Castellani 11, Severini ne, Bolognini 5, Binci 1 Pelliccetti All. Carmenati

JOLLY ACLI LIVORNO: Degiovanni 4, Ceccarini 13, Patane’ 2, Simonetti 4, Orsini 11, Giangrasso 19, Sassetti 5, Evangelista 4 All. Pistolesi

Parziali: 30-12, 16-18, 9-13, 16-19

Arbitri: Di Tommaso e Foschini

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE CERCA LA SALVEZZA

La Feba Civitanova Marche vuole chiudere la pratica salvezza. Dopo la conquista di gara 1 dei play-out in quel di Livorno, le momò tornano in campo domenica, in casa, per cercare di chiudere la serie e garantirsi la permanenza in A2. La vittoria di mercoledì in terra toscana è stata importante per il morale e per portare a proprio vantaggio già gara 2, in casa, dove le biancoblu cercheranno di ripetersi. Ovviamente le ragazze di coach Donatella Melappioni e Gabriele Carmenati sono consapevoli del fatto che anche gara 2 sarà una sfida impegnativa, difficile, in cui si dovrà dare tutto per ottenere un successo quanto mai prezioso.

“Mercoledì ci siamo aggiudicate gara 1 – commenta Alice Pelliccetti – Una gara che non è stata per niente facile visto che è stata punto a punto per tutta la partita. Abbiamo messo grinta e lavoro di squadra e siamo riuscite, anche nei momenti di difficoltà, a compattarci e trovare punti per rimanere attaccate alle toscane. Domenica giocheremo gara 2 e sarà una gara tosta, perché Livorno darà il tutto per tutto ma noi dobbiamo sfruttare questi due match point e non dovremo adagiarci sugli allori perché vogliamo chiudere quanto prima la pratica salvezza.”

Palla a due domenica 16 Maggio alle ore 18.00 al Palazzetto di Civitanova Alta. Dirigono l’incontro Marzia di Tommaso di Pescara e Mattia Foschini di Russi (RA).