Tutti gli articoli di Matteo V.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE SI FERMA NEL DERBY CONTRO L’HALLEY THUNDER MATELICA

La Feba Civitanova viene fermata tra le mura amiche dall’Halley Thunder Matelica per 51-59. Nel derby delle Marche le momò pagano gli impegni ravvicinati, terza sfida in una settimana, e dopo il successo di mercoledì contro l’Amatori Pall. Savona incappano nel primo stop stagionale al Palazzetto di Civitanova Alta. E’ mancata la giusta intensità e la lucidità in attacco in alcuni frangenti, con le biancoblu che hanno sofferto la maggiore fisicità delle avversarie.

Avvio di match appannaggio delle ospiti, 0-4, quindi la Feba è costretta a rincorrere per tutta la frazione. Takrou da tre mette il 6-14 ma negli ultimi minuti le momò si riportano sotto con Bocola e Trobbiani 12-15. Nella seconda frazione si accende Paoletti, alla fine sarà top scorer di serata con 25 punti, con le biancoblu che mettono il muso avanti, 17-15. Si segna poco nel periodo ma sono le ospiti a trovare la zampata giusta nel finale e il canestro da sotto di Pallotta allo scadere vale il 21-28.

Alla ripresa delle ostilità la Feba continua a fare fatica in attacco, mentre tra le avversarie si scalda l’asse argentino Gonzalez – Aispurua, 25-38. Paoletti inizia a colpire dall’arco dei 6.25 ma non basta e Matelica chiude avanti sul 33-45. Nell’ultima frazione le due squadre sbagliano molto, con la compagine di coach Cutugno che fallisce molti liberi, anche se le momò con il cuore e la determinazione cercano di riaprire il match, 45-52, ma Gonzalez e Aispurua si accendono e chiudono la questione sul 51-59.

“Non siamo riuscite questa sera ad essere veloci in attacco ed intense come nostro solito – commenta coach Gabriele Carmenati – Non siamo riuscite a far girare velocemente la palla perché sapevamo che Matelica è organizzata sulla pressione sul palleggio. Abbiamo pagato tutto ed è arrivata una sconfitta. Probabilmente un po’ abbiamo pagato lo scotto di queste partite ravvicinate però questa non deve essere una scusante perché siamo una squadra che deve sempre correre mentre se giochiamo a ritmo basso non abbiamo quelle caratteristiche. Oggi è andata così quindi ci rimbocchiamo le maniche e complimenti a Matelica”.

Feba Civitanova Marche – Halley Thunder Matelica 51 – 59 (12-15, 21-28, 33-45, 51-59)

FEBA CIVITANOVA MARCHE: Perrotti*, Medori NE, Goncalves* 6 (2/2, 0/5), Paoletti* 25 (4/14, 5/12), Angeloni NE, Bocola* 7 (3/8 da 2), Morbidoni NE, Trobbiani* 4 (2/6 da 2), Binci 7 (2/5, 0/2), Giacchetti 2 (0/2 da 2), Grande NE, Pronkina Allenatore: Carmenati G.

HALLEY THUNDER MATELICA: Stronati, Albanelli 7 (1/1, 1/3), Ardito 2 (1/4 da 2), Gramaccioni* 3 (1/5, 0/1), Gonzalez* 19 (3/6, 3/8), Zamparini, Aispurua* 12 (4/9, 1/4), Michelini 3 (1/2 da 2), Pallotta* 8 (4/9 da 2), Takrou* 5 (1/5, 1/4), Franciolini, Offor Allenatore: Cutugno O.

Arbitri: Cattani F., Faro S.

IL PUNTO SULLE SQUADRE DELLA FEBA CIVITANOVA MARCHE

Si è chiuso un altro turno di partite per le squadre della Feba Civitanova Marche. Partiamo dal femminile con la grande prestazione lunedì dell’Under 19 ABITARE STRENI Feba che si impone per 23-44 sul campo del Porto San Giorgio, con una solida prestazione difensiva delle momò che hanno sopperito ad una serata non troppo brillante in attacco con tanta intensità difensiva, bloccando la manovra offensiva delle locali. Prossimo appuntamento martedì 30 Novembre alle ore 20.30 al Geodetico Rocchini contro l’Osimo Basket. L’under 17 ABITARE STRENI Feba non è da meno e si impone per 40-45 sul campo di Porto San Giorgio. Prossimo appuntamento venerdì 3 dicembre alle ore 18.30 in casa dell’Olimpia Pesaro.

Nel maschile la Promozione della Civitabasket2017 cede per 53-58 in casa contro il Basket Macerata. Dopo due quarti equilibrati, Macerata con il fisico e con l’esperienza ha preso il largo ma con grande carattere il Civitabasket ricuce lo strappo. L’impresa non riesce e Macerata vince 53-58. L’Under 16 Silver si arrende per 70-50 al PGS Orsal Ancona. Occasione di riscatto domenica 28 Novembre alle ore 11.00 al Palazzetto di Civitanova Alta contro il CAB Stamura Ancona.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE ATTESA DAL DERBY

Si conclude il tour de force per la Feba Civitanova Marche, con tre partite in sette giorni. Le momò, dopo il successo di mercoledì su Savona, tornano al Palazzetto di Civitanova Alta questa volta nel derby marchigiano contro l’Halley Thunder Matelica. Una sfida interessante per le biancoblu contro una delle neopromosse di questo girone, a quota quattro in classifica generale ma con una gara da recuperare. La compagine di coach Orazio Cutugno, dove milita l’ex di turno Francesca Stronati, può contare su alcune giocatrici esperte, una su tutte l’argentina Debora Gonzalez, affiancata da alcuni elementi interessanti, come il play Benedetta Gramaccioni o il pivot Claudia Pallotta. Un avversario da affrontare nel migliore dei modi, anche perché i derby sono partite particolari e le momò hanno voglia di confermarsi.

“Siamo reduci dal bel successo su Savona – commenta coach Gabriele Carmenati – Abbiamo disputato due quarti ottimi poi abbiamo subito il rientro di Savona, che è un’ottima squadra, ma siamo riuscite a rimanere sul pezzo fino alla fine. Abbiamo avuto un importante apporto anche dalle nostre giovanissime che hanno tenuto bene il campo. Domenica ci attende Matelica che è una buonissima squadra, con tante rotazioni, e quindi ci attende un’altra battaglia però siamo pronte e vogliamo conquistare i due punti perché vogliamo mettere più punti in cascina possibili. Siamo contenti che ci sia un derby marchigiano e questo fa bene allo sport ed al movimento cestistico”.

Palla a due domenica 28 Novembre alle ore 18.00 al Palazzetto di Civitanova Alta. Dirigono l’incontro Cattani Francesco di Genova (GE) e Faro Silvio di Tivoli (RM).

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE PIEGA L’AMATORI PALLACANESTRO SAVONA

La Feba Civitanova Marche piega con autorità la resistenza dell’Amatori Pallacanestro Savona per 57-52. Nel recupero della 6º giornata di campionato, le momo’ si riscattano dalla sconfitta contro il Cus Cagliari e mantengono l’imbattibilità interna. Una prestazione gagliarda delle biancoblu, che hanno gestito per larghi tratti il match, riuscendo anche a gestire il rientro delle liguri nell’ultimo quarto. Una bella gara da parte di tutto il collettivo con Giorgia Bocola, doppia doppia per lei, Jessica Trobbiani ed Anna Paoletti sugli scudi oltre alle giovanissime che hanno dato a pieno il loro contributo.

Primo quarto molto equilibrato in cui si segna poco: la Feba difende bene mentre Savona chiude con un 2/13 dal campo ed il punteggio e’ di 13-7. Secondo periodo in cui le momo’ iniziano a prendere il largo, grazie ad una bella manovra offensiva ed una difesa forte. Paleari e Tyutyundzhieva, le bocche di fuoco delle liguri, vengono limitate egregiamente mentre Bocola domina sotto canestro. Al riposo lungo il punteggio e’ di 28-19.

Nel terzo quarto partenza sprint per la Feba che allunga sul 39-24, poi l’attacco biancoblu si inceppa e Savona con caparbietà, sorretta da Zanetti e Salvestrini, piazza un break di 0-14 che porta il punteggio sul 39-38. Finale palpitante con le ospiti che sembrano trovare l’allungo vincente sul 39-43 ma le biancoblu non mollano e con Paoletti e Perrotti si rifanno sotto. Ultimi minuti appannaggio delle padrone di casa che trovano canestri pesanti da Giacchetti, poi Paoletti con un paio di giri dalla lunetta mette in cassaforte il successo sul 57-52.

Feba Civitanova Marche – Amatori Pall. Savona 57 – 52 (13-7, 28-19, 39-38, 57-52)

FEBA CIVITANOVA MARCHE: Perrotti* 4 (1/4 da 2), Medori NE, Goncalves* 10 (4/12 da 2), Paoletti* 15 (1/5, 3/9), Angeloni, Bocola* 19 (8/14, 1/1), Trobbiani* 2 (1/3 da 2), Binci 2 (1/3, 0/1), Severini NE, Giacchetti 5 (1/1, 1/1), Malintoppi, Pronkina Allenatore: Carmenati G.

AMATORI PALL. SAVONA: Ceccardi 14 (6/10 da 2), Salvestrini 10 (2/5, 0/3), Pregliasco NE, Tyutyundzhieva* 2 (1/5 da 2), Sansalone* 3 (1/3 da 3), Picasso 2 (1/2, 0/4), Paleari* 12 (3/7, 2/5), Leonardini*, Guidetti NE, Zanetti* 9 (3/9, 1/2) Allenatore: Dagliano R.

Arbitri: Servillo F., Caracciolo L.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE OSPITA L’AMATORI PALLACANESTRO SAVONA

La Feba Civitanova Marche torna di nuovo in campo. Dopo lo stop in terra sarda contro il CUS Cagliari, le momò sono chiamate ad un tour de force in questi sette giorni. Giusto il tempo per archiviare lo stop contro le isolane che le biancoblu tornano in campo in un turno infrasettimanale per recuperare la 6° giornata d’andata contro l’Amatori Pallacanestro Savona, rinviato per la convocazione di Marcy Gonçalves con la nazionale lusitana.

Le liguri hanno fin qui incamerato otto punti e sono reduci dallo stop contro la capolista San Giovanni Valdarno. Squadra giovane con alcuni elementi interessanti, su cui spiccano la pivot bulgara Hristina Tyutyundzhieva, la giovanissima 2001 Beatrice Paleari, fin qui top scorer di squadra, e l’ex di turno Lucrezia Zanetti che ha iniziato bene la stagione, oltre ad una folta pattuglia di giovanissime. Un avversario interessante ma la Feba Civitanova Marche ha voglia di trovare l’immediato riscatto e far valere il fattore campo a proprio favore.

Palla a due mercoledì 24 Novembre alle ore 16.00 al Palazzetto di Civitanova Alta. Dirigono l’incontro Federica Servillo di Termoli (CB) e Laura Caracciolo di Roma.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE TORNA A MANI VUOTE DA CAGLIARI

La Feba Civitanova Marche esce sconfitta dalla trasferta nella tana del CUS Cagliari al termine di un match tirato e combattuto. Le sarde passano per 58-50 in una gara in cui le momò hanno comunque lottato fino all’ultimo non riuscendo a portare a casa il bottino pieno. Ottima prova di Gonçalves, doppia doppia per lei in punti e rimbalzi, Paoletti, 16 punti totali, e Bocola a rimbalzo.

Primo quarto tirato con le due formazioni che rispondono colpo su colpo con le biancoblu che provano il primo allungo sul 5-9 ma le isolane negli ultimi due minuti chiudono avanti, 12-9. Nel secondo periodo, dopo un iniziale equilibrio, le momò devono rincorrere con Cecili e Prosperi che portano le locali sul 27-18 ma le biancoblu non mollano e nel finale con un paio di giri dalla lunetta accorciano sul 34-30.

Nel terzo quarto la Feba di nuovo è costretta a rincorrere per tutta la frazione, con le locali che fuggono sul 46-35 ma Binci e Paoletti rimontano sul 46-39. Ultima frazione palpitante, con le momò che riaprono subito la gara, 46-46, anche se si segna poco nel periodo. Cecili porta le sue sul 52-47, Gonçalves da tre accorcia sul 52-50 a 2’14’’ dal termine ma la risposta da tre di Cecili è mortifera, 55-50, e di fatto chiude i giochi con la stessa Cecili che in chiusura realizza il 58-50.

CUS CAGLIARI – FEBA CIVITANOVA MARCHE 58 – 50 (12-9, 34-30, 46-39, 58-50)

CUS CAGLIARI: Puggioni* 10 (2/7, 2/8), Aymerich NE, Martis NE, Striulli NE, Caldaro* 9 (3/6 da 2), Saias*, Cecili 18 (2/4, 4/7), Niola, Prosperi* 15 (7/11, 0/2), Gagliano NE, Ljubenovic* 6 (2/4, 0/1), Piludu NE Allenatore: Xaxa F.

FEBA CIVITANOVA MARCHE: Perrotti*, Goncalves* 19 (7/10, 1/4), Paoletti* 16 (3/11, 3/10), Angeloni, Bocola* 4 (1/6 da 2), Trobbiani* 6 (2/3 da 2), Binci 5 (0/2, 1/1), Severini NE, Malintoppi NE, Pronkina Allenatore: Carmenati G.

Arbitri: Fiore A., Roca G.

IL PUNTO SULLE SQUADRE DELLA FEBA CIVITANOVA MARCHE

Partita a pieno regime la stagione sportiva per la Feba Civitanova Marche.

Nel femminile esordio vincente sia per l’Under 19 che si impone per 81-41 sull’Olimpia Pesaro, che per l’Under 17 che supera 96-21 l’Unione BK San Marcello. Prossimi appuntamenti in trasferta, con l’Under 19 sul campo del Porto San Giorgio, lunedì 22 Novembre alle ore 18.50, così come l’Under 17, giovedì 25 Novembre alle ore 17.45

Nel maschile la Promozione della Civitabasket 2017 va a caccia del primo successo, dopo gli stop contro il GS Adriatico, 94-36, Vis Castelfidardo, 60-62, ed Attila Junior P.to Recanati, 58-47. Occasione di riscatto lunedì 21 Novembre alle ore 18.00, in casa, contro il Basket Macerata. L’under 16 Silver ha colto fin qui un successo, 82-27 sul Grottammare, e una sconfitta, 64-50 in casa del Montegranaro. Sabato 20 Novembre, alle ore 18.00, i biancoblu vanno nella tana del PGS Orsal Ancona.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE RIPRENDE IL CAMMINO IN CAMPIONATO IN CASA DEL CUS CAGLIARI

Ritorna in campo la Feba Civitanova Marche dopo la pausa avvenuta per la convocazione in nazionale portoghese di Marcy Gonçalves. Le momò torneranno in campo domenica contro il Cus Cagliari, in un match da non sottovalutare. Le sarde hanno collezionato finora quattro punti e possono contare sul roster della passata stagione, con alcune giocatrici importanti come il pivot Ana Ljubenovic ed Erika Striulli, ancora ai box per infortunio. La compagine sarda punta molto sull’intensità difensiva, miglior reparto del girone, con un attacco però poco incisivo.

“Una partita difficile ma noi siamo davvero cariche – esordisce Olga Pronkina classe 2004 arrivata questa estate dal Vigarano – daremo il massimo sul campo cercando di guadagnare due punti importanti per la nostra classifica”.

La giovane Olga ha esordito con una buona prestazione anche nell’Under 19 ottenendo una vittoria in campionato contro l’Olimpia Pesaro per 81-41. “Con L’under 19 è stata una buona partita nonostante sia stata la nostra prima partita di campionato – continua Olga – Ci sono stati degli errori e su questi dobbiamo lavorare per continuare a vincere”.

La Pronkina nonostante sia arrivata quest’anno da subito si è inserita all’interno del gruppo. “Questa squadra mi piace davvero molto come anche la città di Civitanova. Tutte dimostriamo di avere un grande carattere e le mie compagne di squadra mi hanno aiutato davvero molto nel farmi sentire a casa – conclude la momò – Sono felice di far parte di questa grande famiglia”.

Palla a due domenica 21 novembre alle ore 15.15 al Palacus di Cagliari. Dirigono l’incontro Fiore Adriano di Casal Velino (SA) e Roca Giovanni di Avellino.