Tutti gli articoli di Matteo V.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE LAVORA IN VISTA DELLE PROSSIME SFIDE

Altra settimana di pausa per la Feba Civitanova Marche dopo il rinvio dello scorso weekend contro la Virtus Cagliari. Questo fine settimana le momò avevano in calendario la sfida casalinga contro la Cestistica Spezzina ma anche questa sfida è stata rinviata a causa dei contagi covid nella squadra ligure. Così, per la seconda settimana consecutiva, niente sfide di campionato per le biancoblu.

La squadra perciò ha potuto lavorare con più tranquillità in vista dei prossimi impegni, sfruttando questo periodo per amalgamare maggiormente il lavoro con le nuove ragazze, come ci spiega Irene Bolognini.

”Abbiamo sfruttato la pausa contro Virtus Cagliari per poter lavorare insieme, sopratutto con i nuovi innesti Lucrezia Zanetti e Marina Dzinic – commenta Irene – nel cercare di farle ambientare subito in squadra. Abbiamo visto sul campo che possiamo giocarcela con tutte a viso aperto ed abbiamo lavorato molto su noi stesse per compattarci di più. Stiamo lavorando bene e ci stiamo preparando per le prossime sfide, per dire la nostra anche nei prossimi impegni. Il campionato è ancora lungo e ci saranno partite importanti ma sono comunque positiva per la seconda parte di stagione.”

Una prima esperienza in A2 positiva per la classe 1999. “Mi sto molto divertendo – continua Irene – ovviamente in ogni allenamento c’è da dare il massimo per migliorare. Con la squadra mi trovo benissimo e ringrazio la società per avermi dato questa possibilità”.

COACH FRANCESCO DRAGONETTO LASCIA LA FEBA CIVITANOVA MARCHE PER MOTIVI PERSONALI

La Feba Civitanova Marche comunica che il rapporto sportivo con coach Francesco Dragonetto è stato interrotto. Il tecnico campano ha deciso di tornare a casa per motivi personali e di non portare a termine la stagione. La società, mantenendo la stima e la considerazione nei confronti del tecnico, maturata in seguito al lavoro svolto, desidera ringraziarlo per la passione profusa, la generosità e l’impegno con cui si è prodigato nel portare avanti il lavoro con i vari gruppi sportivi in questi mesi e gli augura le migliori fortune professionali per il futuro.

TURNO DI RIPOSO PER LA FEBA CIVITANOVA MARCHE

Turno di riposo, questo weekend, per la Feba Civitanova Marche per il rinvio della sfida contro il Surgical Virtus Cagliari, causa covid. La Feba può sorridere dopo l’ultima bella vittoria casalinga contro la Pallacanestro Firenze e preparare il prossimo impegno con più relativa tranquillità. Le ragazze di coach Donatella Melappioni hanno ottenuto due punti importanti per il morale e la classifica, grazie ad una bella prestazione corale, ed ora lo sguardo è rivolto ai prossimi appuntamenti.

“La prima vittoria casalinga dell’anno la aspettavamo da molto tempo,- esordisce la guardia Alice Pelliccetti – sicuramente è stata un’iniezione di fiducia contro una formazione di tutto rispetto come Firenze ma abbiamo giocato da vera squadra e dimostrato sul campo che possiamo dire la nostra anche contro avversarie più accreditate di noi.”

Ci saranno due settimane per preparare al meglio la prossima partita casalinga contro la Cestistica Spezzina e le momò vogliono arrivare a questo appuntamento al meglio anche con le nuove arrivate, visto il valore dell’avversario.

“Sfruttiamo questa pausa per allenarci sia sulla parte fisica che tecnica, – prosegue la classe 2000 – cercando di integrare i nuovi innesti che sono entrate subito in sintonia con la squadra e cercando di dare il massimo come abbiamo sempre fatto.”

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE SI IMPONE SUL PALAGIACCIO FIRENZE

Successo prezioso per la Feba Civitanova Marche che trova la priam vittoria nel 2021. In una sfida importante per la classifica le momò, grazie ad una prestazione corale, si impongono al fotofinish sul PalaGiaccio Firenze per 64-60, con una prova di grinta e carattere, ed accorciano proprio sulle toscane.

Pronti via ed avvio equilibrato del match, con le toscane che tentano il primo allungo, 8-14, grazie alla verve di Rossini. Le momò tengono botta e con Bocola si rifanno sotto chiudendo il primo quarto sul 12-16. Nella seconda frazione partono meglio le momò sorrette da Castellani, poi Paoletti e Trobbiani confezionano il primo break biancoblu, 23-17. Le ragazze di coach Corsini rimangono in scia ma negli ultimi 2 minuti subiscono un break di 5-0 e vanno al riposo lungo sul 28-22.

Alla ripresa delle ostilità la Feba allunga e con un’ispirata Dzinic toccano il 33-24 ma Firenze trova punti pesanti sotto canestro da Poggio. Rossini e Scarpato ricuciono lo strappo, 35-34, però le momò difendono forte e trovano canestri in area con Bocola e Dzinic, chiudendo sul 44-39 la terza frazione. Ultimo quarto palpitante: le toscane con Rossini e Scarpato passano avanti a metà periodo, 49-50, e comincia un botta e risposta fino agli ultimi due minuti. Rossini e Rosellini si rispondono da tre, 60-60, poi Trobbiani e Rossini falliscono la palla del più due, mentre Dzinic è glaciale sotto canestro, 62-60 a 5’’ dal termine. Firenze riparte da centrocampo con la rimessa laterale dopo il time out ma compie infrazione di cinque secondi, sul seguente possesso palla Rosellini subisce fallo e dalla lunetta mette il 2/2 a tempo praticamente scaduto che chiude i giochi.

“Avevo chiesto alle ragazze di ripartire dalla gara di Brescia in positivo – commenta coach Donatella Melappioni – Avremmo potuto rivivere in fantasmi di quella partita nel finale di oggi invece abbiamo trovato il guizzo vincente nell’ultima parte della sfida, in un match caratterizzato da cambi di fronte, continui botta e risposta e molto agonismo. Bene gli inserimenti di Dzinic e Zanetti che stanno piano piano entrando nei nostri giochi e ci hanno dato una grossa mano”.

FEBA CIVITANOVA MARCHE – PALAGIACCIO FIRENZE 64-60

FEBA CIVITANOVA MARCHE: Rosellini 12, Paoletti 9, Bocola 12, Bolognini 2, Binci, Ciccola ne, Angeloni ne, Dzinic 11, Trobbiani 5, Castellani 9, Pelliccetti ne, Zanetti 4 All. Perini

PALAGIACCIO FIRENZE: Rossini M. 18, Rossini S, Pochobradska 6, Scarpato 13, Poggio 11, Calamai 4, Cabrini 1, Salvucci 4, Valentino ne, Donadio 3 All. Corsini

Parziali: 12-16; 16-6; 16-17; 20-21

Arbitri: Del Gaudio – Di Tommaso

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE RIPRENDE IL SUO CAMMINO CONTRO IL PALAGIACCIO FIRENZE

La Feba Civitanova Marche torna in campo. Dopo la pausa “forzata” dello scorso weekend, a causa del rinvio del match chiesto dal CUS Cagliari per dei casi di positività al covid, le momò riprendono il loro cammino in campionato: si riparte con un’altra sfida casalinga contro il Palagiaccio Firenze. Le toscane occupano la nona posizione con 12 punti e sono reduci da due sconfitte consecutive. Il roster di coach Stefano Corsini può contare su alcune giocatrici di assoluto livello, tra cui la “totem” Klara Pochobradska, l’esperta Nadia Calamai e la promettente Marta Rossini, e quindi sarà un test importante per le biancoblu per cercare di vendicare lo stop dell’andata.

“Siamo reduci dalla sconfitta sul filo di lana contro la capolista Brescia che ci ha dato tanto entusiasmo e tanta voglia di vincere – commenta Francesca Rosellini – Domenica sarà un bel banco di prova per noi perché affronteremo una squadra alla nostra portata e, con i nuovi innesti, la nostra squadra sta crescendo tantissimo. Stiamo lavorando tanto ed anche le giovani stanno crescendo molto. Ritroverò da avversarie Calamai e Pochobradska che conosco bene, avendoci giocato insieme ad Empoli, e quindi sarà una bella partita”.

Palla a due domenica 14 febbraio alle ore 18.00 al Palazzetto di Civitanova Alta. Dirigono l’incontro Arianna del Gaudio di Massa di Somma (NA) e Marzia di Tommaso di Pescara.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE INGAGGIA LUCREZIA ZANETTI

Non si ferma il mercato in entrata della Feba Civitanova Marche. La dirigenza biancoblu, dopo l’arrivo di Marina Dzinic, puntella l’organico con un altro innesto interessante come Lucrezia Zanetti.

Guardia classe ’97 di 174 cm, nonostante la giovane età può vantare un curriculum di tutto rispetto: cresciuta nella Cestistica Savonese, a 16 anni fa il suo esordio in A1 con il Trogylos Priolo: seguono altre esperienze in A2 con Mercede Alghero, Ariano Irpino, Basket Carugate poi il ritorno a casa a Savona, con la Cestistica Savonese, l’esperienza a Bolzano e Faenza, prima di tornare nella scorsa stagione ad Ariano Irpino dove ha viaggiato su 13.6 punti di media a partita. Giocatrice con molti punti nelle mani, in carriera ha totalizzato 1.638 punti in 141 partite. Un infortunio nel maggio scorso non gli ha permesso di prender parte a questa prima frazione di stagione ed ora il gm Elvio Perini l’ha portata in casa Feba.

“Sono reduce da un infortunio che non mi ha permesso di iniziare la stagione – commenta Lucrezia – Sono rientrata adesso ed ho deciso di venire qui a Civitanova Marche perché è un bell’ambiente, giovane e mi sembra la piazza ideale per rimettermi in gioco e riprendere il campo. Spero di dare una mano al gruppo e di inserirmi velocemente con le compagne per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati”.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE INSERISCE NEL ROSTER MARINA DZINIC

Innesto di qualità per la Feba Civitanova Marche. La dirigenza biancoblu ha tesserato Marina Dzinic che da oggi è ufficialmente una nuova momò. 

Pivot classe 1992, di nazionalità bosniaca, Marina proviene dall’Alpo Basket dove ha trascorso la maggior parte della sua esperienza in Italia. Dopo aver iniziato in Bosnia, arrivano le esperienze in Svizzera e Germania, poi il suo primo approdo all’Alpo Basket nel 2015, dove rimane per tre stagioni, collezionando medie importanti. Dopo un passaggio a Campobasso, dove comunque si conferma con un ottimo rendimento, arriva il passaggio a Charleroi, in Belgio, e poi il nuovo ritorno ad Alpo. Dal 2006 nel giro della nazionale giovanile, dal 2009 fa parte della nazionale maggiore bosniaca. Un rinforzo di qualità sotto le plance, quello operato dal gm Elvio Perini, per aumentare le rotazioni in squadra.

“Avevo voglia di riscattarmi e ho preso al volo l’occasione di venire alla Feba Civitanova Marche perchè credo sia la piazza giusta – commenta Marina – Ho già sostenuto due allenamenti con le mie nuove compagne: siamo una squadra giovane ma ho trovato una squadra che sta facendo bene e sono sicura che continueremo su quella strada. Porterò la mia esperienza al servizio delle mie compagne e darò il mio contributo per la causa biancoblu, impegnandomi sempre al massimo”.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE ESCE A TESTA ALTISSIMA DA BRESCIA

La Feba Civitanova Marche sfiora il colpaccio in casa della capolista. Al termine di un match emozionante, le momò cedono per 77-76 contro la prima della classe: una sconfitta beffarda arrivata proprio allo scadere che comunque non cancella l’ottima prestazione sfoderata dalle ragazze di coach Francesco Dragonetto, che hanno tenuto testa alla protagonista assoluta del girone B. Una prova corale importante, in cui spiccano i 26 e 22 punti di Rosellini e Paoletti, ma è stato proprio il collettivo a fare la differenza.

Primo quarto in equilibrio: le locali partono forte, 4-0 con Bonomi e Zanardi, ma le momò rispondono subito, 7-5 con il canestro di Trobbiani. Turmel e Zanardi sono ispirate, 17-8 a 2’ dal termine, rispondono le ragazze di coach Dragonetto con un break di 0-6 collezionato da Bocola e Paoletti, 17-14, e si chiude la prima frazione sul 19-17. Avvio di secondo quarto di marca biancoblu, 23-24, con la Feba che tocca il +5, 23-28. Le ragazze di coach Zanardi tornano avanti con la solita Turmel, 29-28, rispondono però le momò, 29-32. Si viaggia con un continuo botta e risposta fino alla fine: Zanardi mette i liberi del 36-37, risponde la giovanissima Angeloni per il 36-39 che manda le squadre al riposo lungo.

Alla ripresa delle ostilità primi due minuti di botta e risposta tra le due compagini, poi le momò trovano il break di 0-9 che vale il 43-51 a metà frazione. Le biancoblu rimangono avanti toccando il +12, 47-59 con il canestro di Paoletti, ma negli ultimi tre minuti subiscono il rientro delle bresciane, con un break di 9-0 collezionato da un’incontenibile Zanardi, per il 56-59 che chiude la frazione.

Nell’ultimo periodo si viaggia sui binari dell’equilibrio, con un finale emozionante: Zanardi fa il 73-71 a 1’14” dal termine, impatta Binci dalla lunetta con un 2/2, mentre Pinardi dalla lunetta fa 1/2: Rosellini mette il canestro del 74-76 a 29” dal termine, risponde Zanardi che fallisce l’occasione del pareggio. Trobbiani subisce fallo ma dalla lunetta fa 0/2, la palla arriva a De Cristofaro che, allo scadere, tenta la tripla della disperazione subendo fallo. Dalla lunetta la numero 9 è glaciale e fa il 3/3 che condanna la Feba.

“Rimane l’amaro in bocca per questa sconfitta anche se la prestazione è stata veramente superlativa – commenta lo staff tecnico biancoblu Dragonetto/Melappioni – In un campo dove Brescia è tutt’ora imbattuta siamo andate vicinissime alla vittoria. Alla fine sono stati gli episodi a decidere la partita nel finale ma anche questa sera abbiamo avuto la conferma che, giocando di squadra, possiamo tenere testa a chiunque. Ripartiamo quindi da questa prestazione importante, per lavorare in vista dei prossimi appuntamenti”.

RMB Brixia Basket – Fe.Ba. Civitanova Marche 77 – 76 (19-17, 36-39, 56-59, 77-76)


RMB BRIXIA BASKET: Olajide, Sozzi, Zanardi* 18 (5/12, 1/7), Tomasoni, De Cristofaro* 13 (1/3, 2/7), Bonomi* 15 (3/6, 3/4), Pintossi, Faroni, Coccoli, Rainis 7 (3/6 da 2), Turmel* 22 (8/12 da 2), Pinardi* 2 (0/2, 0/1) Allenatore: Zanardi

FE.BA. CIVITANOVA MARCHE: Ciccola NE, Rosellini* 26 (4/8, 5/11), Paoletti* 22 (2/7, 6/15), Angeloni 2 (0/0, 0/0), Bocola* 10 (5/8, 0/1), Trobbiani* 4 (2/3 da 2), Castellani 4 (1/2, 0/2), Severini NE, Bolognini 2 (1/2 da 2), Binci* 6 (0/3, 1/1), Pelliccetti NE Allenatore: Dragonetto

Arbitri: Riggio S., Scarfo’ G.

E’ RIPARTITA L’ATTIVITA’ DEL SETTORE GIOVANILE DELLA FEBA CIVITANOVA MARCHE

Si prova a tornare lentamente alla normalità per il settore giovanile della FEBA sia per quanto riguarda il settore femminile sia per quello maschile targato Civitabasket. Con il nuovo protocollo emanato dalla Federazione Italiana Pallacanestro da questa settimana si è tornati a riempire i pomeriggi del Palazzetto di Civitanova Alta anche con i gruppi giovanili under 14/16 e 18 femminile e under 15 maschile con le dovute accortezze e rispetto del protocollo.

Tutte le ragazze ed i ragazzi che sono rientrati in palestra hanno presentato il risultato negativo di un tampone, come da protocollo, ed hanno ricominciato l’attività: i ragazzi dell’under 15 maschile seguiti da coach Francesco Dragonetto, mentre le ragazze invece hanno cominciato un lavoro tecnico e fisico seguiti dall’intero staff tecnico supervisionato da coach Donatella Melappioni con il lavoro tecnico gestito insieme a coach Francesco Dragonetto e la parte atletica guidata da Cecilia Pelliccetti.

Per quanto riguarda il gruppo maschile della Promozione sempre targato Civitabasket si sta lavorando per riportare i ragazzi in palestra anche in attesa della riunione organizzativa della FIP Marche del 3 febbraio inerente al campionato di Promozione.

Con la speranza che si possa ripartire al più presto anche con i piccoli del minibasket, ed è proprio notizia delle ultime ore l’uscita del protocollo per il minibasket, con la speranza che la FIP possa dare il via libera anche al settore dei più piccoli.

Si prova quindi piano piano a ritornare alla normalità ma con l’attenzione della società a rispettare tutte le normative per tutelare la salute di atleti e staff.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE NELLA TANA DELLA CAPOLISTA

Trasferta insidiosa in questo turno per la Feba Civitanova Marche in casa dell’attuale capolista Brixia Basket. Le bresciane stanno facendo un campionato a parte, confermato anche dall’ultima vittoria su un campo ostico come quello di San Salvatore Selargius, e vogliono rafforzare la loro leadership in classifica anche grazie a giocatrici di assoluta qualità come Benedetta Bonomi e Carlotta Zanardi.

Le momò vengono da un trittico di partite in casa, contro avversarie di spessore, dove hanno comunque mostrato del buon gioco, senza però raccogliere punti preziosi per smuovere la classifica. Un test non facile per le ragazze di coach Francesco Dragonetto che puntano comunque a fare una buona prestazione, come sottolinea Giorgia Bocola.

“Sarà sicuramente una partita difficile, contro la capolista che sta disputando un ottimo campionato – esordisce la pivot classe 2000 – Abbiamo dimostrato che giocando di squadra possiamo fare delle buone prestazioni, come è già successo nelle nostre ultime uscite casalinghe dove ci è mancato poco per vincere, e andremo a Brescia per giocarcela fino alla fine. Comunque a livello di squadra mi sento di dire che siamo molto migliorate visto che giochiamo più insieme, rispetto alla prima parte di stagione, e sono contenta perchè tutti i giorni in mezzo al campo diamo il massimo anche grazie agli allenamenti che affrontiamo con grande concentrazione.”

Palla a due domenica 31 Gennaio alle ore 18.00 al C.S. San Filippo di Brescia. Dirigono l’incontro i signori Samuele Riggio di Siderno (RC) e Giuseppe Scarfò di Palmi (RC).