Tutti gli articoli di Matteo V.

IL PUNTO SUL SETTORE GIOVANILE DELLA FEBA CIVITANOVA MARCHE

Sono cominciati a pieno ritmo i campionati giovanili per la Feba Civitanova Marche, con una serie di successi sia nel femminile che nel maschile.

Nel femminile l’Under 18 di coach Donatella Melappioni parte con un successo esterno per 43-96 sul campo del CAB Stamura Ancona. Prossimo appuntamento martedì 11 Maggio alle ore 20.00 in casa dell’Olimpia Pesaro. L’under 16 di Donatella Melappioni piazza un tris di successi, in casa, nell’ordine contro Basket Girls Ancona, 92-38, Porto San Giorgio Basket, 93-41, ed Unione BK San Marcello 84-21. Prossimo appuntamento domenica 23 Maggio alle ore 18.00 in casa del Basket Girls Ancona.

Nel maschile la Civitabasket 2017 impegnata nel campionato di Promozione, guidata da coach Gabriele Carmenati, si impone per 69-65 sul Grottammare Basket e per 74-80 in casa dello Storm Unique BK Ascoli Piceno. Prossimo appuntamento sabato 15 maggio alle ore 19.00 contro il San Crispino Basket. L’Under 15 Silver, guidata da coach Gabriele Carmenati, fa il suo esordio lunedì 10 Maggio alle ore 19.30 in casa, contro la Virtus P.to San Giorgio.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE AFFRONTERA’ NEI PLAY-OUT IL JOLLY ACLI LIVORNO

La Feba Civitanova Marche si prepara ad affrontare i play-out. Con gli ultimi recuperi del weekend, si è definita la classifica del girone B e con essa sono arrivati i verdetti di questa annata sportiva. Le momò dovranno cogliere la salvezza passando per i play-out e l’avversario di turno sarà il Jolly Acli Livorno: visto il miglior piazzamento in classifica per le biancoblu, le ragazze di coach Donatella Melappioni avranno il fattore campo a favore.

Si comincia quindi mercoledì 12 Maggio con gara 1 in terra toscana, poi gara 2 avrà luogo a Civitanova Marche domenica 16 Maggio mentre l’eventuale gara 3 si svolgerà mercoledì 19 Maggio sempre a Civitanova Marche. In caso di vittoria della serie la Feba Civitanova Marche otterrà la salvezza, altrimenti dovrà scontrarsi con la perdente di CUS Cagliari – Pallacanestro Bolzano.

Le momò arrivano a questo appuntamento con lo stesso roster di inizio stagione, visto che gli innesti di Febbraio, Lucrezia Zanetti e Marina Dzinic, non fanno più parte dell’organico, la prima fermata da un infortunio mentre la seconda è tornata in Bosnia per disputare con la propria nazionale le qualificazioni agli Europei. Quindi un roster giovane ed a tinte marchigiane, eccezion fatta per Francesca Rosellini, che non aveva fatto male nella prima parte di stagione. Adesso la squadra è al lavoro in vista di questi 10 giorni che separano le giocatrici da questo importante appuntamento.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE RIPARTE CON L’ATTIVITA’ AGONISTICA DEL SETTORE GIOVANILE

La Feba Civitanova Marche riparte con i campionati del proprio settore giovanile. Una grande emozione per la società biancoblu, dopo più di un anno di stop, con la ripresa dell’attività agonistica del femminile e del maschile con la Civitabasket2017. Ai nastri di partenza ci sono l’Under 18 femminile, guidata da Donatella Melappioni, che inizierà il 3 Maggio, alle ore 19.00, in casa del CAB Stamura Ancona mentre l’Under 16 femminile, sempre con coach Melappioni alla guida, ha fatto il suo esordio brillantemente in casa contro il Basket Girls Ancona, successo per 92-38.

Allo stesso tempo sono pronti anche i ragazzi della Civitabasket 2017 con la Promozione, esordio venerdì 30 alle ore 21.00 a Civitanova Alta contro Grottammare, e l’Under 15, entrambe guidate da coach Gabriele Carmenati.

“Siamo contentissimi che le nostre ragazze e ragazzi possano riprendere il campo, con tutte le accortezze del caso – commenta Donatella Melappioni – in una situazione che sembra in miglioramento anche se non dobbiamo abbassare la guardia considerando che quarantene nelle scuole sono in aumento e quindi sarà difficile affrontare partita per partita con le defezioni che ci potrebbero essere. Il coinvolgimento di nuovo dei ragazzi nella socialità e nell’attività sportiva è molto importante ed il risultato sportivo in questo contesto passa in secondo piano. Nella Promozione abbiamo ragazzi più grandi che lavorano e studiano all’università e questo li rende ancora più responsabili perché devono tenere un atteggiamento rispettoso delle regole per portare avanti l’attività. I ragazzi dell’Under 15 non vedono l’ora di ripartire, perché sono in una fascia d’età che hanno bisogno di fare attività fisica, ed il loro campionato inizierà il 10 maggio in casa contro Porto San Giorgio”.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE CEDE IN CASA DELLA PALLACANESTRO BOLZANO

La Feba Civitanova Marche torna da Bolzano a mani vuote. Le momò, dopo un match equilibrato, cedono per 73-56 contro le altoatesine. Le biancoblu hanno avuto un passaggio a vuoto nel terzo quarto, con le padrone di casa che hanno scavato il solco vincente. Si chiude così con una sconfitta la regular season delle momò in attesa di conoscere la griglia play-out, in vista anche dei recuperi delle altre squadre impegnate per la lotta salvezza.

La Feba si presenta con il rientro di Binci e con Rosellini e Bolognini in campo ma senza Trobbiani, precauzionalmente a riposo. Primo quarto in perfetto equilibrio tra le due squadre, con la Feba che tenta l’allungo in alcune situazioni ma le locali rimangono sempre in scia per poi chiudere con il canestro di Assentato sul 15-15. Nel secondo periodo parte meglio Bolzano che tocca il 28-20, a metà frazione, ma le momò rientrano con tanta determinazione e concentrazione, con il canestro di Binci a fissare il punteggio sul 33-31 con cui si va al riposo lungo.

Alla ripresa delle ostilità le ragazze di coach Donatella Melappioni e Gabriele Carmenati partono a rallentatore e le locali ne approfittano, La compagine di coach Alessandro Pezzi mette il break decisivo chiudendo sul 58-41 il periodo. Nell’ultima frazione la Feba non riesce a ricucire lo strappo e si deve arrendere per 73-56.

“Siamo reduci da una settimana in cui non ci siamo allenate al completo visto che alcune ragazze sono reduci dalle terapie – commenta coach Donatella Melappioni – e da problemi fisici, quindi siamo riuscite ad allenarci a pieno organico solo ieri. Oggi mancava Jessica Trobbiani, che è una giocatrice importante nella nostra economia del gioco, e la sua assenza si è fatta sentire. Detto questo purtroppo ancora una volta siamo incappate in un terzo quarto non all’altezza delle aspettative ed abbiamo perso lì la partita. Sul -17 nell’ultimo quarto abbiamo avuto tre attacchi per cercare di accorciare e ribaltare la differenza canestri ma senza successo. A questo punto non ci resta che attendere il risultato delle avversarie, ovvero Bolzano e Livorno, nei loro recuperi per capire la nostra griglia play-out”.

ACCIAIERIE VALBRUNA BOLZANO – FEBA CIVITANOVA MARCHE 73-56 (15-15; 18-16; 25-10; 15-15)

ACCIAIERIE VALBRUNA BOLZANO: Kujit 20, Chiabotto 5, Fabbricini 8, Assentato 13, Hafner D. 9, Luppi, Garaffoni 1, Bonvecchio 13, Marcello 4, Hafner M., Villarini All. Pezzi

FEBA CIVITANOVA MARCHE: Rosellini 5, Paoletti 16, Dzinic, Castellani 6, Bolognini 9, Angeloni 2, Bocola 13, Severini ne, Binci 5, Pelliccetti ne All. Carmenati

Arbitri: Andrea Andreatta ed Alessandro Frigo

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE CHIUDE LA REGULAR SEASON IN CASA DEL BOLZANO

La Feba Civitanova Marche chiude la regular season in casa dell’Acciaieria Valbruna Bolzano. Le momò, dopo il tour de force della settimana scorsa in cui hanno strappato la vittoria sulla Cestistica Spezzina, sono impegnate in casa delle altoatesine in una sfida importante in chiave salvezza. Infatti la compagine di coach Alessandro Pezzi insegue le biancoblu a dieci punti, ma con un paio di partite da recuperare, e quindi sarà importante riuscire a tenersi alle spalle le biancorosse in vista dei play-out.

L’Acciaieria Valbruna Bolzano è una squadra organizzata in difesa, anche se non troppo prolifica in attacco, in cui una delle giocatrici di spicco è senza dubbio il play olandese Karin Kuijt.

La Feba Civitanova, dal canto suo, vuole confermare i progressi dell’ultimo periodo cercando di farsi trovare pronta per l’inizio dei play-out.

“Abbiamo avuto una settimana particolare con tre partite ravvicinate contro tre avversarie difficili come San Giovanni Valdarno, La Spezia e Faenza – commenta Marina Dzinic – Tutto sommato possiamo dire che è stata una settimana positiva vista la vittoria contro le liguri, mentre contro Faenza abbiamo retto bene i primi due quarti, poi siamo calate contro quella che è tra le migliori squadre del campionato. Adesso andiamo in trasferta a Bolzano e sarà una partita importante, perché in zona play-out siamo tutti lì e quindi i due punti sono utili in chiave classifica”.

Palla a due sabato 24 Aprile alle ore 18.00 alla Scuola Media Stifter di Bolzano. Dirigono l’incontro Andrea Andreatta ed Alessandro Frigo.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE SI ARRENDE ALLA CAPOLISTA

La Feba Civitanova Marche si arrende alla capolista E-Work Faenza per 43-64. Le momò tengono testa alla prima della classe per due quarti, per poi calare alla distanza. Una prestazione sagace in difesa anche se è mancata quella verve offensiva per rimanere in scia delle avversarie. Notizie positive per il rientro di Bolognini e Rosellini, mentre è stata tenuta precauzionalmente a riposo Binci.

Primo quarto con le biancoblu che fanno fatica in attacco così le romagnole passano subito sullo 0-9. Le ragazze di coach Donatella Melappioni prendono il via nella seconda parte di primo quarto e, con due triple di Rosellini, tornano sotto sul 10-14. La prima frazione si chiude sul 12-18. Nel secondo quarto Faenza passa subito a bonus e le momò ne approfittano non sbagliando dalla lunetta. Paoletti porta avanti le biancoblu, 23-20, ma le ospiti rimangono lì e si va al riposo lungo sul 27-31.

Nel terzo quarto la Feba va in tilt in attacco e la compagine di coach Sguaizer piazza un break mortifero di 1-11. Le romagnole allungano nel finale toccando il 28-48. Nell’ultimo periodo le momò rimangono a galla ed evitano alle avversarie di prendere ulteriormente il largo ma il margine è ormai troppo ampio per essere ricucito. Finisce 43-64.

“Abbiamo tenuto bene i primi due quarti – commenta coach Donatella Melappioni – probabilmente ancora sulle ali dell’entusiasmo dopo il successo contro La Spezia. Nel terzo quarto abbiamo affrettato tante azioni offensive e non siamo state ripagate delle belle cose che facevamo in difesa. Ci siamo fatte prendere dalla frenesia e Faenza ha alzato l’intensità, oltre al fatto che le romagnole ci sovrastano fisicamente, quindi siamo andate in grossa difficoltà. Chiaramente se in quarto segni un punto e la squadra avversaria seguita nel suo trend in attacco ecco che è arrivato quel break che ha deciso la partita”.

Fe.Ba. Civitanova Marche – E-Work Faenza 43 – 64 (12-18, 27-31, 28-48, 43-64)

FE.BA. CIVITANOVA MARCHE: Malintoppi NE, Ciccola NE, Rosellini 9, Paoletti* 5, Angeloni, Bocola* 8, Dzinic* 8, Trobbiani* 2 , Castellani* 2, Severini, Bolognini 9, Pelliccetti

Allenatore: Carmenati

E-WORK FAENZA: Franceschelli* 7, Schwienbacher* 6, Morsiani* 8, Ballardini 5, Caccoli 4, Policari 6, Soglia 9, Meschi 3, Cappellotto, Brunelli 8, Vente* 6, Porcu* 2 Allenatore: Sguaizer

Arbitri: Marconi A., Vicentini E.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE ALL’ESAME FAENZA

Ritorna subito in campo la Feba Civitanova Marche dopo la vittoria contro la Spezia. Le ragazze di coach Donatella Melappioni e Gabriele Carmenati non hanno nemmeno il tempo di festeggiare, dopo i due punti conquistati mercoledì contro la compagine ligure, visto che sono attese da un altro impegno casalingo che le vedrà contro le prime della classe ovvero la corazzata di Faenza. Le romagnole sono leader in campionato e vorranno sicuramente proseguire la marcia verso la promozione, mentre la Feba ha sofferto anche in passato contro questa che è sicuramente una squadra fisica, oltre alla qualità indiscusse delle giocatrici. Coach Gabriele Carmenati sottolinea che con l’impegno e la costanza, i risultati alla fine si ottengono, come è stato nell’ultima uscita vittoriosa delle momò.

“La squadra si è sempre impegnata e, nonostante fossimo reduci da allenamenti a ranghi ridotti causa infortuni, mercoledì abbiamo ottenuto un successo importante – commenta coach Carmenati – Abbiamo dato prova che con l’applicazione nel muovere la palla velocemente come facciamo in allenamento, e liberare una giocatrice al tiro, sicuramente ci possiamo togliere delle soddisfazioni. Una vittoria, quella di mercoledì, che serve per il morale, oltre che per la classifica, mentre domenica affronteremo la capolista e cercheremo di recuperare qualche giocatrice. Sappiamo benissimo il valore dell’avversario ma non partiremo mai sconfitti, visto che abbiamo tutt’altra mentalità, e sono orgoglioso e felice per la società, e per tutto il gruppo, che ci mette sempre il massimo dell’impegno.”

Palla a due domenica 18 Aprile alle ore 18.00 al Palazzetto di Civitanova Alta. Dirigono l’incontro Angelica Marconi di Ancona ed Elisa Vicentini di Vicenza.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE SI IMPONE SULLA CESTISTICA SPEZZINA

La Feba Civitanova Marche si impone per 73-56 contro la Cestistica Spezzina con una grande prestazione corale da parte delle ragazze di coach Donatella Melappioni, che hanno avuto la meglio di una compagine di spessore come quella ligure. La determinazione in mezzo al campo ed il cuore Feba ha permesso alle biancoblu di strappare due punti preziosi per la corsa salvezza. Nonostante le diverse assenze, Zanetti, Rosellini e Bolognini, le biancoblu hanno dato una grande prova di carattere con tutto il collettivo che si è messo in mostra in questa gara, da evidenziare in particolare la prova di Anna Paoletti, Angelica Castellani e Jessica Trobbiani.

Nei primi due quarti le ragazze di coach Donatella Melappioni e Gabriele Carmenati sfoderano una grande intensità difensiva ed una buona continuità in attacco, trovando belle giocate mentre La Spezia non trova la via del canestro. Già nel primo quarto le momò tentano la fuga, 16-7 in chiusura di prima frazione, mentre nel secondo periodo il break di 10-0 con un paio di triple di Paoletti porta le biancoblu sul 26-7. Le bianconere tentano di scuotersi ma Paoletti e Castellani collezionano il 38-18 con cui si va al riposo lungo.

Nel terzo quarto la Feba continua a trovare continuità in attacco mentre la compagine di coach Corsolini, sorretta da Templari, cerca di rimanere a galla ma il collettivo biancoblu si conferma solido ed incisivo in attacco, arrivando sul 60-33. Nell’ultima frazione la Cestistica Spezzina prova il forcing finale e la Feba resiste, soffre, e colpisce quando necessario. La rimonta delle ospiti nel finale si ferma sul -13, grazie a Templari e Sarni, ma Castellani e Trobbiani trovano i canestri della sicurezza. Finisce 73-56.

“Quello che ci fa contenti è la risposta emotiva che hanno dato le ragazze in questa situazione di difficoltà – commenta coach Donatella Melappioni – Dopo la partita di Patti ci siamo trovate con alcuni infortuni e ci siamo trovate quindi a sostenere allenamenti a ranghi limitati. Abbiamo avuto una risposta di carattere da parte di tutte, alle quali era stato richiesto uno sforzo difensivo, ma come sempre quando in difesa ci metti l’anima sei ripagato anche offensivamente da soluzioni che sono più consone al nostro tipo di gioco. Quindi sono molto contenta di questo sperando che le prossime partite riusciremo a recuperare qualcuna delle infortunate, non Zanetti purtroppo che ha finito la stagione, quanto Rosellini o Bolognini”.

Fe.Ba. Civitanova Marche – Crédit Agricole Cestistica Spezzina 73 – 56 (16-7, 38-18, 60-33, 73-56)

FE.BA. CIVITANOVA MARCHE: Malintoppi NE, Ciccola NE, Paoletti* 33, Angeloni, Bocola* 5, Dzinic* 4, Trobbiani* 12, Castellani* 15, Severini NE, Bolognini NE, Binci, Pelliccetti 4 Allenatore: Carmenati

CRÉDIT AGRICOLE CESTISTICA SPEZZINA: Packovski* 8, Templari* 16, Hernandez Pepe 13, Moretti, Tosi*, Mori 2, Della Margherita 2, Linguaglossa 2, Giuseppone*, Sarni* 13 Allenatore: Corsolini

Arbitri: Morra G., Vastarella G.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE IN CAMPO NEL RECUPERO CONTRO LA CESTISTICA SPEZZINA

Turno infrasettimanale per la Feba Civitanova Marche che affronta una settimana ricca di impegni interni: dopo la partita di domenica scorsa contro San Giovanni Valdarno, mercoledì 14 Aprile è il turno della sfida contro la Cestistica Spezzina e voi ci sarà la gara di domenica prossima contro l’E-Work Faenza. Le momò hanno voglia di rivalsa dopo lo stop contro le toscane ed affrontano le liguri nel recupero della 8° giornata di ritorno. Coach Donatella Melappioni e Gabriele Carmenati non potranno contare su Francesca Rosellini, ancora fuori precauzionalmente, mentre probabilmente sarà convocata Irene Bolognini.

La compagine di coach Marco Corsolini, dopo un lungo stop per covid, ha ripreso il suo cammino in campionato con diverse sfide ravvicinate, uscendo sconfitta nell’ultimo turno in casa contro Firenze. Il roster bianconero può contare su diverse giocatrici di spessore, tra cui Lana Packovski ed Elisa Templari, oltre alla fisicità di Silvia Sarni ed Isabel Hernandez.

Un match sicuramente non facile ma le biancoblu vogliono cercare punti importanti per la corsa play-out.

Palla a due mercoledì 14 Aprile alle ore 21.00 al Palazzetto di Civitanova Alta. Dirigono l’incontro Giovanni Morra di San Giorgio a Cremano e Giuseppe Vastarella di Napoli.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE VIENE BATTUTA A DOMICILIO DAL SAN GIOVANNI VALDARNO

La Feba Civitanova Marche esce sconfitta dalla sfida contro il San Giovanni Valdarno per 39-67. In un match in cui le momò hanno patito diverse assenze, oltre a quella di Zanetti si sono aggiunte quelle di Bolognini e Rosellini tenute a riposo precauzionalmente, non era facile tenere testa ad una delle prime della classe del girone. Le ragazze di coach Donatella Melappioni e Gabriele Carmenati hanno anche pagato la serata no al tiro, chiusa con un 25% dal campo, che non ha agevolato le biancoblu nel tentativo di frenare la corsa delle toscane.

Primo quarto in cui la Feba, dopo un avvio a rilento, cerca di venire fuori alla distanza con Binci che mette il canestro del 6-11. Le toscane trovano diversi rimbalzi sotto il tabellone grazie a Slim, alla fine MVP per le ospiti, mentre Pelliccetti nel finale trova il canestro dell’8-16 con cui si chiude la frazione. Nel secondo periodo le momò non trovano la via del canestro e subiscono un parziale mortifero di 0-13 che indirizza il match a favore di San Giovanni Valdarno. Le biancoblu provano la reazione finale ma si va all’intervallo lungo sul 15-34.

Alla ripresa delle ostilità la Feba trova alcune soluzioni offensive interessanti e si chiude bene in difesa anche se la compagine di coach Franchini inizia a colpire da tre. Il periodo si chiude sul 29-51. Nell’ultimo quarto San Giovanni Valdarno allunga nuovamente e coach Donatella Melappioni decide di dare spazio a tutte le effettive, tra cui diverse giovani del vivaio che fanno così esperienza nella categoria. Finisce 39-67 a favore delle ospiti.

“Questa settimana ci siamo allenate a ranghi ridotti – commenta coach Gabriele Carmenati – Le ragazze hanno fatto quello che potevano contro un avversario di livello. Ovviamente se non facciamo il 25% al tiro qualcosa in più avremmo potuto fare, però non possiamo rimproverare nulla alle ragazze sotto l’aspetto dell’impegno, che non manca mai in allenamento. Comunque oggi abbiamo fatto fare esperienza alle nostre giovani e questo è un aspetto importante”.

Fe.Ba. Civitanova Marche – Bruschi Basket Galli San Giovanni Valdarno 39 – 67 (8-16, 15-34, 29-53, 39-67)

FE.BA. CIVITANOVA MARCHE: Malintoppi, Ciccola 2, Morbidoni, Paoletti* 12, Angeloni, Bocola* 13, Dzinic* 2, Trobbiani 2, Castellani* 2 (1/6, 0/1), Severini, Binci* 4, Pelliccetti 2 Allenatore: Carmenati

BRUSCHI BASKET GALLI SAN GIOVANNI VALDARNO: Bona 7, Sasso, De Pasquale* 15, Miccio* 9, Nativi* 5, Missanelli NE, Cecili, Valensin 5, Slim* 18, Olajide* 4, Gregori 4 Allenatore: Franchini

Arbitri: Fabbri G., Palazzo M.