SETTIMANA DI PAUSA PER LA FEBA CIVITANOVA MARCHE

Esordio sfortunato per la Feba Civitanova Marche, dopo aver perso di un solo punto nell’esordio di campionato contro Perugia, tra le avversarie più quotate di questo girone. È stato comunque un buon esordio per le “momò” a prescindere dal risultato finale, per una squadra sicuramente con ampi margini di crescita vista la giovane età e con il nuovo corso del nuovo coach Iris Ferazzoli che ha preso in mano la squadra da pochi mesi fa. Sabato c’è stato l’esordio in campionato della guardia classe 2004 Giorgia Medori.

“Una sconfitta che ci lascia l’amaro in bocca visto che siamo andati vicinissimo alla vittoria, – commenta Medori – complimenti alle nostre avversarie, che ci hanno dato del filo da torcere fino all’ultimo.” Fine settimana di pausa per le biancoblu, per poi affrontare la prima trasferta a Campobasso, con la squadra che avrà tempo per preparare la partita al meglio.

“Noi siamo cariche e pronte a tornare in campo, siamo concentrate a guardare avanti e provare a vincere – continua Medori – Dopo un anno all’estero negli USA per studio, sono molto felice di essere tornata, visto che mi sono mancate tantissimo le ragazze. Ho notato una differenza nel tipo di gioco tra gli Stati Uniti e l’Europa ma questa esperienza mi ha aiutato a crescere e non vedo l’ora di tornare sul campo e dare il meglio per la squadra.”

LA FEBA CIVITANOVA VIENE SCONFITTA D’UN SOFFIO CONTRO PERUGIA

Esordio sfortunato per la Feba Civitanova Marche che cade davanti al pubblico amico per 60-61 al termine di un match equilibrato. Le momò, prive di Secka in panchina per onor di firma, hanno tenuto botta contro un avversario di livello, riuscendo a rimontare l’iniziale svantaggio grazie ad una prestazione corale importante. E’ mancata nel finale la lucidità necessaria per riuscire a portare a casa un successo che sembrava alla portata. Infatti dopo un primo quarto di rincorsa, con le biancoblu sotto di sette, le ragazze di coach Iris Ferazzoli hanno preso a carburare riuscendo a chiudere la prima frazione sul 18-21. L’equilibrio si è mantenuto anche nel secondo periodo, con le momò brave a rimanere in scia delle ospiti, chiudendo sul 32-36. Nel terzo quarto la Feba mantiene il contatto con Perugia, mentre nell’ultimo periodo le biancoblu riescono a trovare il primo break della serata, 58-53. Negli ultimi sei minuti si segna pochissimo, con il match che si decide negli ultimi 40”. Sul 60-59 le ospiti trovano l’attacco vincente di Olajide, 60-61, le momò tentano l’ultimo assalto non trovando la via del canestro.

“Per come si trattava della prima partita credo che le ragazze abbiano fatto una buona gara – commenta coach Ferazzoli – Non siamo partite bene, poi però siamo state brave a ritornare sotto ed anche a condurre la gara. Sul 58-53 nessuno ha segnato più per diversi minuti e in quei frangenti abbiamo tentato dei tiri giusti ma ci è mancata la giusta lucidità su alcune letture della zona 3-2 che ha proposto Perugia. Comunque sono soddisfatta: è vero a nessuno piace perdere ma questa partita serviva per rompere il ghiaccio e per capire i nostri punti di forza e su quello che dobbiamo lavorare”.

FEBA CIVITANOVA- PALLACANESTRO PERUGIA 60-61 (18-21; 14-15; 19-17; 9-8)

FEBA CIVITANOVA: Malintoppi 19, Binci 16, Jaworska 15, Severini 6, Streni, Medori 2, Trobbiani 2, Lazzarini, Angeloni, Secka, Pecorari, Vigilia. All. Ferazzoli

PALLACANESTRO PERUGIA: Piedel 15, Olajide 10, I. Cernicchi ne, Soli 4, Nanà ne, Ricci 4, Aquinardi 9, Cragnolino 8, Starace ne, Sartor 6, Manganello 3, Vescovi 2. All. Posti

Arbitri: Tacconi – Baleani

FEBA CIVITANOVA, SABATO IL DEBUTTO CONTRO IL PERUGIA

Tutto pronto per il debutto in Serie B delle ragazze della Feba Civitanova Marche, che sabato 15 ottobre alle ore 18.00 affronteranno in casa le rivali del Perugia. Subito un bel banco di prova per le momò contro una buona compagine ma in casa Feba c’è voglia di iniziare questa nuova avventura.

 “Sarà un campionato complicato ma interessante” dice Sofia Angeloni, ala biancoblu. “Come squadra ci siamo poste obiettivi importanti; sappiamo che non possiamo permetterci passi falsi. Sicuramente c’è molta voglia di iniziare” continua la Angeloni. Al fischio d’inizio contro le rivali umbre, le giocatrici della Feba arriveranno fortificate da settimane di allenamenti intensi, pensati per integrare al meglio i volti nuovi della campagna acquisti 2022.

“Abbiamo curato sia la parte offensiva che quella difensiva, introducendo dei giochi che potessero coinvolgere le nuove arrivate, le lunghe” spiega la momò. Un gruppo, quello della Feba, che potrà fare affidamento su una squadra rimasta sostanzialmente invariata rispetto alla scorsa stagione ma integrata con l’arrivo di una nuova allenatrice e di due nuove giocatrici. “Con le nuove arrivate ci troviamo bene, tanto dentro quanto fuori dal campo. Idem con la nuova allenatrice: non potevamo chiedere di meglio” racconta Sofia Angeloni. Non solo “B”: Feba Civitanova è anche giovanile, sul quale la società, da sempre, punta molto. “Per l’under 19 ci siamo poste degli obiettivi abbastanza importanti. Cerchiamo di lavorare sempre meglio per arrivare preparate alla “prima”: quest’anno il campionato sarà più complicato degli anni passati e dovremo farci trovare pronte e preparate” chiosa la Angeloni.

PRESENTAZIONE DELLA FEBA CIVITANOVA MARCHE 2022/2023

La Feba Civitanova Marche ha alzato il sipario sulla stagione 2022/23 con la presentazione di tutto il movimento cestistico biancoblu. Uno degli appuntamenti canonici della famiglia Feba, rinviato negli ultimi anni a causa delle restrizioni covid, è stato finalmente riproposto nel pomeriggio di domenica 9 ottobre davanti ad una folta e festosa cornice di pubblico.

Tutti i numerosi gruppi momò dai più piccoli del minibasket, che ha raccolto quest’anno tante adesioni, alle squadre senior hanno sfilato sul parquet dell’impianto di Civitanova Alta, con Donatella Melappioni a fare da “regista” in campo. “Vorrei ringraziare tutte le giocatrici che sono rimaste in estate, una su tutti Alice Malintoppi – ha rimarcato il responsabile tecnico biancoblu – che hanno dimostrato attaccamento alla causa biancoblu. Dopo l’inciampo della passata stagione, lotteremo in serie B per tornare in A2. Siamo soddisfatti dei numeri ottenuti dal minibasket a salire e dei risultati della passata stagione a livello giovanile. Anche quest’anno abbiamo una squadra di Promozione, con alcuni elementi della nostra U17, e proprio a livello di U17 ci sarà una collaborazione con il Picchio Bk con un gruppo che farà il campionato d’Eccellenza e un gruppo il Regionale”. Presenti anche Maurizio Biondini, vice presidente FIP Marche, che ha sottolineato come la Feba sia una società storica e che ha sempre lavorato bene, tra l’altro fornendo in estate due giocatrici alla nazionale U16 impegnata nell’Europeo unica società in Italia, e l’assessore Ermanno Carassai in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale.

A chiudere i saluti dei neo tecnici Iris Ferazzoli, che ha lodato la storia e la dedizione al lavoro della società biancoblu, e la new entry Fabio Fusari che seguirà la squadra di Promozione. È seguita l’amichevole tra la Feba Civitanova e il Bk 2000 Senigallia, ultima amichevole prima dell’inizio del campionato di B.

FEBA CIVITANOVA, SI AVVICINA L’AVVIO DEL CAMPIONATO. SEVERINI: “LAVORIAMO PER ARRIVARE PRONTE AL DEBUTTO NELLA COMPETIZIONE”

Sempre più vicino l’inizio del campionato per la Feba Civitanova Marche, che continua gli allenamenti in vista dell’ormai prossimo debutto. “Abbiamo lavorato molto tanto sulla difesa quanto sull’attacco” dice Francesca Severini, classe 2005, guardia biancoblu. “Abbiamo anche lavorato su dei giochi che potessero coinvolgere molto le lunghe, mettendo in pratica ciò che abbiamo sviluppato durante le amichevoli contro l’Umbertide” continua la guardia della Feba. “Proprio contro le senigalliesi abbiamo portato a casa una buona prestazione. Certo, abbiamo commesso qualche errore ma lo rivedremo in settimana per arrivare pronte alla prima di campionato” aggiunge la Severini.

Tra le riconfermate di questa stagione, Francesca Severini è parte del “gruppo storico” della Feba, chiamata a lavorare con le altre ragazze e la coach Iris Ferazzoli. “Mi trovo molto bene. C’è stata subito sintonia con le nuove arrivate ma anche con le altre compagne ci troviamo molto bene” dice. Il primo appuntamento stagionale è per domenica 9 ottobre alle ore 17.00, presso il Palazzetto di Civitanova Alta, per la presentazione della nuova annata sportiva del sodalizio biancoblu ed un altro match contro il Senigallia.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE ALZA IL SIPARIO SULLA NUOVA STAGIONE

Domenica 9 ottobre la Feba Civitanova Marche e la Civitabasket 2017, dalle ore 17.00, si presentano per la nuova annata sportiva.

Una kermesse presso la “casa” delle momò ovvero il Palazzetto di Civitanova Alta, dove la società biancoblu presenterà la prima squadra femminile, impegnata nel campionato di B con l’avvio dello stesso ormai alle porte, e tutto il movimento giovanile femminile, maschile e di minibasket, che anche quest’anno ha riscosso grande successo visto il gran numero di iscrizioni. Spazio anche alla Promozione maschile e l’Under 17 Silver con la Civitabasket2017 per una nuova stagione tutta da vivere, con l’auspicio che possa regalare soddisfazioni sia a livello di prima squadra che di settore giovanile.

Dopo la presentazione dei vari gruppi, alle 18.30 si terrà l’ultima amichevole preseason delle momò contro il Basket 2000 Senigallia, che sarà avversario delle biancoblu in campionato. Una giornata da non perdere a cui siete tutti invitati per stare insieme alla grande famiglia Feba!

PROSEGUE IL LAVORO IN CASA FEBA CIVITANOVA, LE PRIME PAROLE DI MAMMUSU SECKA

Campagna acquisti in salsa internazionale per la Feba Civitanova Marche, che quest’anno ha messo a segno una doppietta di livello e l’ha spuntata sul cartellino della polacca Katarzyna Jaworska e su quello della svedese Mammusu Secka.

Classe 1990, Mammusu Secka arriva in casa biancoblu dopo la militanza col Benevento, sempre in serie B.  Pivot dalle grandi capacità, ha già cominciato ad allenarsi con le altre momò ed è sempre più vicino il suo debutto in campionato con la divisa civitanovese. “Cercavo una squadra che avesse un obiettivo, che volesse salire di livello. Ho sentito che la Feba puntava al ritorno in A2 e da lì è partito tutto” dice la Secka commentando il suo arrivo nelle Marche.

            Sono passati pochi mesi da quando ha indossato per la prima volta la maglia biancoblu, eppure il “centro” svedese già si sente a casa sua. “La mia prima impressione è sicuramente positiva. La squadra ha mostrato di avere voglia di competere” rivela la Secka. “Abbiamo in comune degli obiettivi: vogliamo scendere in campo ed essere competitive. Poi mi stanno dimostrando di essere una famiglia e questo, per me, è molto importante”.

            Ed alla domanda su quali siano le sue aspettative, la neo-momò risponde: “restare unite, qualsiasi cosa accada sul campo o durante gli allenamenti”.  “Dare sempre il 100%, aiutarci l’una con l’altra: è questo l’unico modo per vincere, per tornare in serie A2. E se resteremo insieme, ci riusciremo” è questa la ricetta per il successo del pivot svedese.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE CONTINUA A LAVORARE

La Feba Civitanova Marche prosegue la sua marcia d’avvicinamento in vista dell’inizio del campionato. Le momò proseguono il lavoro in palestra agli ordini dello staff tecnico biancoblu. Un gruppo, quello della Feba che ha visto diverse conferme delle giovanissime della passata stagione, tra cui in cabina di regia Alice Malintoppi: per lei lo scorso anno tanto spazio in A2 e la soddisfazione di essere comunque arrivata con le sue compagne ad un passo dal titolo nazionale U17.

“Stiamo lavorando passo passo per arrivare più pronte possibili all’inizio del campionato – commenta la classe 2006 – Mi sono trovata bene fin da subito con le nuove compagne e stiamo cercando di integrare l’esperienza delle più grandi con la nostra gioventù. Ci stiamo impegnando sull’aspetto sia offensivo che difensivo, cercando di mettere cose nuove, per metterci alla prova e fare il meglio possibile. Dal mio punto di vista cercherò di fare il meglio possibile, e metterò tutta me stessa per farlo”.

Tra l’altro Alice è reduce dall’esperienza estiva con la nazionale giovanile culminata con l’Europeo U16 femminile in Portogallo.

“E’ stata una bellissima esperienza – commenta il play biancoblu – Ho conosciuto moltissime persone e all’Europeo mi sono potuta confrontare con il meglio che c’è in Europa. Mi ha dato molta consapevolezza di me stessa e mi ha aiutato a crescere”.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE HA SVOLTO LA PRIMA AMICHEVOLE IN QUEL DI UMBERTIDE

Prosegue il lavoro in casa Feba Civitanova Marche. Le momò sabato 24 settembre hanno fatto visita all’Umbertide, militante in A2, per sostenere la prima amichevole, un test per saggiare la condizione in questa fase di precampionato in vista dello “start” in campionato fissato per il 15 ottobre. Un’uscita da cui lo staff tecnico biancoblu ha tratto buone indicazioni, con le ragazze che stanno sempre più entrando negli schemi, anche se ci sono alcuni aspetti su cui lavorare.

La Feba si è presentata all’appuntamento con dieci ragazze (Jawroska, Seka, Angeloni, Severini, Binci, Malintoppi, Medori, Lazzarini, Streni e Pecorari). I primi due tempi la Feba ha giocato con una rotazione a sette. Nel primo quarto la compagine di coach Iris Ferazzoli ha schierato fin da subito il duo di lunghe Jaworska – Seka, con le padrone di casa che hanno fatto fatica ad adattarsi a tale situazione, tanto che le momò hanno chiuso sul 17-27, mentre nel secondo quarto Umbertide ha vinto la frazione di 20. Nel terzo periodo la panchina biancoblu ha provato alcuni quintetti inediti, non guardando al risultato quanto ad alcune opzioni, con il parziale che si è chiuso sul 16-6 per le locali. Nell’ultimo quarto, vinto dalle momò 11-16, negli ultimi cinque minuti le due panchine hanno schierato le rispettive Under 19 per dare spazio così a tutte le effettive. La condizione fisica ovviamente ancora non può essere ottimale, però le indicazioni sono positive, tra cui l’impatto delle due lunghe, e anche con le piccole si cominciano a cercare i giochi interni.

LA FEBA CIVITANOVA PROSEGUE LA PREPARAZIONE. LE PRIME IMPRESSIONI DELLA NEO MOMO’ KATARZYNA JAWORSKA

La Feba Civitanova Marche sta sudando sul parquet. In questa fase le momò sono impegnate nella preparazione al prossimo campionato agli ordini di Iris Ferazzoli e Donatella Melappioni. Nel gruppo, tra le novità, c’è Katarzyna Jaworska, una delle due straniere in casa biancoblu, aggregata al gruppo dai primi di settembre. Classe 1994, Katarzyna si è messa in mostra nel campionato polacco ed ha indossato la canotta della nazionale giovanile a più riprese.

“Mi piacciono le nuove esperienze e mettermi alla prova – afferma il pivot polacco – tra l’altro venire in Italia era un’idea che mi piaceva e come mi ha contattato la Feba ho colto subito l’occasione. Ho trovato un bell’ambiente e mi è piaciuto subito molto, visto che ho un bel rapporto con le compagne e lo staff. Siamo in parte una squadra rinnovata e abbiamo bisogno di un po’ di tempo per amalgamarci ma le sensazioni sono positive”.

Per quanto riguarda le sue peculiarità in mezzo al campo Katarzyna, che può contare su 188 centimetri di altezza, precisa: “Gioco nel ruolo di pivot e il mio compito sarà quello di portare la mia esperienza, e i miei centimetri, sotto canestro per recuperare quanti più rimbalzi possibili”.