LA FEBA CIVITANOVA MARCHE CHIUDE LA REGULAR SEASON CONTRO LA CESTISTICA SPEZZINA

La Feba Civitanova Marche torna in casa contro la Cestistica Spezzina. Nell’ultimo turno della regular season le momò, dopo la convincente vittoria di mercoledì sul proprio parquet contro la Blue Lizard Capri nel recupero della 24° giornata, cercano due punti preziosi per poter strappare il pass per i play-out. Attualmente le biancoblu, a pari punti con il Nico Basket, hanno a favore il quoziente vittorie quindi la Feba vincendo sarebbe certa di occupare l’ultima piazza dei play-out. In caso di sconfitta bisognerà vedere il risultato delle toscane impegnate sul campo del Savona.

La compagine di coach Marco Corsolini è sicura della seconda piazza ed ha fin qui avuto un ruolino di marcia impressionante, con solamente la Bruschi San Giovanni Valdarno che ha fatto meglio. Un roster giovane e solido con alcune giocatrici d’esperienza, Elisa Templari, altre giovani interessanti, come Alessandra N’Guessan, Martina Zolfanelli e l’ex Angelica Castellani.

Le momò hanno comunque voglia di confermarsi e cercare due punti preziosi per riuscire a giocarsi la salvezza ai play-out.

Palla a due sabato 23 Aprile alle ore 18.00 al Palazzetto di Civitanova Alta. Dirigono l’incontro Alessandra Ricci di Pedaso (FM) e Laura Caracciolo di Roma.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE TORNA AL SUCCESSO E BATTE LA BLUE LIZARD CAPRI

La Feba Civitanova Marche interrompe il lungo digiuno e coglie due punti preziosi per la corsa play-out imponendosi per 64-62 sulla Blue Lizard Capri. Un successo colto con pieno merito dalle ragazze di coach Donatella Melappioni e Gabriele Carmenati che hanno sfoderato una prova corale, e di carattere, importante in un match che rimette in corsa le momò per un piazzamento play-out. Si deciderà quindi tutto nell’ultima giornata con le biancoblu appaiate al Nico Basket, entrambe le formazioni hanno parità negli scontri diretti con stessa differenza canestri, con il quoziente vittorie che farà la differenza.

Una gara vissuta sui binari dell’equilibrio dove nel primo quarto le momò sono partite con un ottimo piglio, 7-2, riuscendo ad imprimere un buon ritmo per tutta la prima frazione chiudendo avanti sul 22-19. Nel secondo quarto le ospiti hanno cercato il break, 24-31, con il recupero finale di Bocola e compagne sul 33-32, prima dei liberi di Gallo e Martines sul 33-36 con cui si è andati all’intervallo lungo. Alla ripresa delle ostilità le campane hanno cercato un nuovo allungo, 35-42, ma la Feba non ha mollato e Bocola e Paoletti hanno piazzato un break di 9-0, 47-44, che ha riaperto i giochi. Paoletti e Trobbiani nel finale hanno fissato il punteggio sul 52-46. L’ultimo quarto va a strappi: la Blue Lizard Capri torna avanti con un break di 0-12, 54-60, così le biancoblu devono rincorrere. Negli ultimi tre minuti Giacchetti mette in successione dei canestri pesanti, 61-62, la compagine di coach Dalla Libera non sfrutta l’antisportivo a Rylichova a 49’’ dal termine con Bovenzi che dalla lunetta fa 0/2 e nella successiva azione Dacic perde palla, mentre dall’altra parte Paoletti è glaciale e trova il canestro, con fallo annesso e giro dalla lunetta, che valgono il 64-62 finale. Da evidenziare le prestazioni di Anna Paoletti, che chiude con 22 punti, Giorgia Bocola, altra “doppia-doppia” per lei con 20 punti e 12 rimbalzi, ed Emma Giacchetti che trova i canestri importanti nel finale che riaprono la gara.

“Ci voleva questo successo – commenta coach Gabriele Carmenati – Venivamo da una striscia di risultati negativi e da alcune partite dove nel finale non eravamo riuscite a cogliere la vittoria. Nel terzo e quarto periodo abbiamo capito che dovevamo far girare di più la palla per farle muovere di più, vista la loro fisicità. Abbiamo fatto una grande difesa, anche se non lo abbiamo fatto con la stessa costanza nel terzo e quarto periodo, comunque va bene così e ci godiamo questa vittoria in vista della sfida di sabato contro La Spezia, dove ce la giocheremo alla pari. Siamo felicissimi perché non vedevamo l’ora di tornare alla vittoria e vogliamo i play-out”.

Feba Civitanova Marche – Blue Lizard Basket Capri 64 – 62 (22-19, 33-36, 52-46, 64-62)

FEBA CIVITANOVA MARCHE: Streni NE, Paoletti* 22 (7/10, 2/6), Angeloni* 2 (1/3 da 2), Bocola* 20 (9/14, 0/1), Trobbiani 2 (1/1 da 2), Binci 2 (1/1 da 2), Severini 2 (1/1 da 2), Giacchetti* 8 (2/6, 1/2), Rylichova* 6 (2/4, 0/1), Grande NE, Malintoppi, Pronkina Allenatore: Carmenati G.

BLUE LIZARD BASKET CAPRI: Rios* 8 (3/8 da 2), Bovenzi* 10 (2/7, 1/4), Porcu 5 (1/1, 1/3), Panteva* 7 (2/4, 1/1), Gallo* 8 (2/4, 0/4), De Rosa NE, Martines 4 (0/2, 0/2), Manfre’, Giuseppone NE, Dacic* 20 (10/16 da 2) Allenatore: Dalla Libera G.

Arbitri: Valletta D., Settepanella S.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE IMPEGNATA NEL RECUPERO CONTRO LA BLUE LIZARD BASKET CAPRI

La Feba Civitanova Marche cerca punti pesanti nella sfida contro la Blue Lizard Basket Capri, recupero della 24° giornata di campionato.

Le momò, dopo la sconfitta contro la capolista Bruschi San Giovanni Valdarno, attendono la visita delle campane invischiate nella zona play-out. Una sfida difficile ma allo stesso tempo stimolante per cercare di cogliere quei punti necessari per evitare la retrocessione diretta. L’avversario di turno è reduce da quattro sconfitte consecutive anche se può contare su un organico solido e con alcune giocatrici molto fisiche, come Giorgia Manfrè, la veterana Dubravka Dacic e l’ex Maria Giuseppone, con in cabina di regia il talento di Natalia Romina Rios.

Un match in cui le biancoblu dovranno dare come sempre il massimo e gettare il cuore oltre l’ostacolo per cercare di mantenere la categoria. Palla a due mercoledì 20 Aprile alle ore 18.00 al Palazzetto di Civitanova Alta. Dirigono l’incontro Valletta Davide di Montesilvano (PE) e Settepanella Simone di Roseto degli Abruzzi (TE).

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE ESCE A TESTA ALTA DALLA TANA DEL BRUSCHI SAN GIOVANNI VALDARNO

La Feba Civitanova Marche cede alla capolista Bruschi San Giovanni Valdarno per 68-46. Un match in cui hanno trovato molto spazio le giovanissime momò che non hanno affatto sfigurato contro una compagine molto attrezzata e completa in ogni reparto, allenata dall’ex di turno Alberto Matassini. Con alcune titolari non al meglio, e con la partita di mercoledì contro il Capri alle porte, la panchina della Feba, dopo un primo quarto in cui le locali hanno incanalato il match a loro favore sul 23-11, ha dato maggior spazio alle giovanissime del gruppo. Molte di loro hanno dato buone indicazioni e c’è da segnalare l’esordio in prima squadra di Azzurra Streni. Nel secondo quarto le momò hanno chiuso sull’11-15, poi alla ripresa delle ostilità le padrone di casa hanno trovato un nuovo allungo che gli ha permesso di chiudere sul 68-46.

“Quando ho visto che il match si era incanalato sui binari delle nostre avversarie, ho evitato di affaticare ulteriormente o di rischiare qualcosina con Giorgia Bocola ed Anna Rylichova – commenta coach Donatella Melappioni – Le nostre giovanissime non sono andate male per niente e non si sono tirate indietro. Bene Emma Giacchetti, che poi ha rifiatato anche lei, e quindi sono soddisfatta dell’approccio delle ragazze. Di fronte avevamo una squadra completa in ogni reparto però ce la siamo giocata a viso aperto, senza nessun timore, e di questo sono contenta”.

Bruschi San Giovanni Valdarno – Feba Civitanova Marche 68 – 46 (23-11, 34-26, 59-40, 68-46)

BRUSCHI SAN GIOVANNI VALDARNO: Vespignani* 2 (1/2, 0/3), Olajide 12 (5/5 da 2), Lazzaro, Gatti 2 (1/7 da 2), Ramò 3 (0/7, 1/5), Milani 14 (3/6, 2/3), Bove* 9 (0/3 da 2), Bizzarri 1 (0/3 da 2), Peresson* 10 (1/2, 2/4), Tibè* 4 (2/3 da 2), Cvijanovic* 11 (1/2, 2/4) Allenatore: Matassini A.

FEBA CIVITANOVA MARCHE: Streni, Paoletti* 8 (1/9, 2/3), Angeloni 2 (1/4, 0/3), Bocola* 6 (3/7 da 2), Trobbiani NE, Binci 2 (1/5 da 2), Severini* 4 (2/5, 0/1), Giacchetti* 11 (3/5, 1/3), Rylichova* 8 (1/6, 2/4), Grande, Malintoppi 5 (2/5, 0/3), Pronkina NE Allenatore: Carmenati G.

Arbitri: Giambuzzi U., Meli M.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE VA IN CASA DELLA CAPOLISTA

Ritorna in campo la Feba Civitanova Marche sabato 16 aprile alle ore 21.00 in trasferta contro la capolista Bruschi San Giovanni Valdarno, una squadra ben organizzata che sta facendo valere la propria forza in questo girone. Le “momò” arrivano a questo incontro con voglia di riscatto dopo la sconfitta infrasettimanale contro il CUS Cagliari, una partita decisa al termine degli ultimi minuti di gioco. Non è bastato il grande carattere dimostrato dalle momò, dopo la pausa forzata di due settimane per causa Covid, per avere la meglio delle isolane ed adesso arriva questa sfida contro la capolista indiscussa del girone.

“È un periodo difficile per noi, – commenta coach Gabriele Carmenati – sono ormai cinque partite che perdiamo nella parte finale del match, nonostante ciò le ragazze hanno sempre dimostrato di essere all’altezza della situazione e di giocarsela alla pari con chiunque. Siamo state condizionate molto dalla situazione COVID che non ci ha permesso di allenarci al completo – continua il tecnico biancoblu – Il nostro obiettivo è arrivare ai play-out ed evitare la retrocessione diretta. Dobbiamo ritornare cariche e la nostra benzina deve essere la voglia di vincere, nell’avere la giusta grinta fino alla fine del match”.

Quindi c’è grande voglia da parte delle momò di provare a sfoderare una prestazione convincente. “La situazione si fa sempre più dura – conclude Carmenati – Le partite sono sempre meno e dobbiamo ricercare punti anche contro squadre molto forti. Vogliamo crederci fino alla fine e per noi da qui alla fine saranno tutte finali”.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE CEDE AL CUS CAGLIARI

La Feba Civitanova Marche, dopo una prestazione gagliarda, cede nel finale per 48-52 al CUS Cagliari nel recupero della 20° giornata di campionato. In un match importante per entrambe le formazioni ai fini della classifica, le momò, reduci da uno stop di quasi due settimane a causa del covid, inciampano nell’ultimo quarto dopo aver gestito per larghi tratti la gara in una sorta di dèjà-vu dell’ultima partita giocata contro la Pallacanestro Vigarano. Non sono bastati i 16 punti di Anna Rylichova, la “doppia-doppia” di Giorgia Bocola e gli 11 punti di Anna Paoletti per riuscire a conquistare due punti pesanti che sembravano alla portata.

La gara ha visto nei primi due quarti le biancoblu partire forte, imprimendo così alla sfida un buon ritmo, grazie anche a delle soluzioni offensive ficcanti. Il CUS Cagliari ha fatto maggiormente fatica a trovare la via del canestro, dovendo inseguire così per 20 minuti. L’unico tentativo di rimonta ospite, 26-23 a 3’45’’ dal termine del secondo quarto, è stato ricacciato da Rylichova con la Feba che è andata all’intervallo lungo sul 33-25. Nel terzo quarto le squadre hanno commesso più errori, anche se entrambe le compagini hanno aumentato l’intensità difensiva. Le momò sono riuscite a rimanere avanti, 39-33, poi nell’ultimo quarto è salita in cattedra Striulli, fin lì poco in evidenza, che si è presa la squadra sulle spalle. Le sarde hanno impattato sul 40-40, poi nel concitato finale hanno trovato l’allungo vincente con le biancoblu che negli ultimi due minuti non sono riuscite a trovare la giusta lucidità.

FEBA CIVITANOVA MARCHE-CUS CAGLIARI 48-52

CIVITANOVA MARCHE: Paoletti 11, Bocola 13, Trobbiani 2, Giacchetti 4, Rylichova 16, Armillotta ne, Angeloni 2, Binci, Severini, Grande ne, Malintoppi, Pronkina ne. Allenatore Carmenati

CUS Cagliari: Puggioni, Striulli 8, Caldaro 6, Prosperi 11, Ljubenovic 6, Saias 2, Cecili 7, Madeddu 2, Gagliano 10, Piludu ne. Allenatore Xaxa

Parziali: 20-11; 33-25; 39-33

Arbitri: Antimiani e Giardini

IL PUNTO SULLE SQUADRE DELLA FEBA CIVITANOVA MARCHE

La Feba Civitanova Marche e la Civitabasket2017 continuano nei rispettivi tornei la loro avventura.

Partiamo dal femminile con l’under 19 della ABITARE STRENI Feba Civitanova Marche che apre la 2° fase con un successo in casa dell’Osimo Basket per 30-96 e continua a mantenere la sua imbattibilità in questa stagione fin qui impeccabile. Prossimo appuntamento lunedì 25 aprile alle ore 19.45 in casa del Basket Girls Ancona B. L’Under 17 ABITARE Streni Feba Civitanova Marche batte il Basket Girs Ancona A per 39-58 e chiude in testa il girone. L’Under 13 cede in casa dell’Osimo Basket per 25-82. Prossimo appuntamento mercoledì 20 aprile alle ore 18.30 in casa del Thunder Matelica.

Nel maschile la Promozione della Civitabasket2017 cade nel derby contro il Basket Picchio per 49-63 e contro il Grottammare, in trasferta, per 56-36. Prossima sfida venerdì 15 Aprile alle ore 21.00 in casa del Milwaukee Becks Montegranaro.

LA FEBA CIVITANOVA MARCHE RITORNA SUL PARQUET NEL RECUPERO CONTRO IL CUS CAGLIARI

La Feba Civitanova Marche torna sul parquet. Dopo il covid19 che ha fermato le momò negli ultimi due turni di campionato, le biancoblu riprendono il loro cammino in campionato mercoledì 13 Aprile alle ore 15.30 al Palazzeto di Civitanova Alta, nel recupero della 20° giornata di campionato contro il CUS Cagliari. Le ragazze di coach Donatella Melappioni e Gabriele Carmenati sono tornate a ranghi completi ed affrontano questa sfida dopo questo periodo di stop forzato. Sarà importante trovare la giusta condizione atletica contro un avversario che si trova attualmente in 10° posizione e che può vantare una solidità difensiva importante. Sotto le plance agisce il “totem” Ana Ljubenovic, mentre in cabina di regia c’è l’esperta Erika Striulli che, fermata dagli infortuni ad inizio stagione, ha ripreso continuità. La bocca di fuoco è Giulia Prosperi, giocatrice da tenere sott’occhio. Un avversario ostico per le momò che però vogliono cercare con tutte le forze di agguantare i play-out in questo ultimo scorcio di regular season.