CONCLUSA LA STAGIONE PER L’UNDER 16 FEMMINILE DELLA FEBA CIVITANOVA MARCHE

Si chiude la stagione per l’Under 16 femminile della Feba Civitanova Marche. Dopo aver condotto agevolmente il mini-campionato regionale, le ragazze di coach Donatella Melappioni erano attese dal doppio confronto nell’interzona contro la Peperoncino Libertas, rappresentante dell’Emilia Romagna.

In due partite le ragazze si sono potute confrontare con una squadra ben organizzata, con giocatrici importanti dal punto di vista fisico, e quindi è stata un’esperienza di crescita per le giovanissime della Feba.

Nella prima sfida è arrivata una sconfitta per 68-52 in casa delle rivali, in una gara condizionata dal gran caldo in cui è mancata un pò di lucidità nel finale alle biancoblu.

Nella gara di ritorno è andata in scena una gara bella tecnicamente ed agonisticamente parlando, dove si sono viste delle giocate importanti da ambo le parti. Una partita correttissima condotta per larghi tratti dalle momò che si sono spese fino all’ultimo e sono riuscite a vincere per 59-45, con un po’ di sfortuna nel finale, senza così riuscire a ribaltare d’un soffio la differenza canestri. Bellissima la cornice di pubblico che ha incitato le momine, con tanto fair-play finale in mezzo al campo in un clima di festa di basket.

BILANCIO POSITIVO PER LA SQUADRA DI PROMOZIONE DELLA CIVITABASKET2017

Grande soddisfazione e tanta esperienza per la squadra di Promozione della Civitabasket2017 (società satellite per il settore maschile della Fe.Ba) alla prima stagione in un campionato senior, i ragazzi si sono fatti valere in questo anno complicato tenendo testa a squadre veterane. Ben 4 vittorie e 2 sconfitte, nella prima fase e 1 vittoria e 2 sconfitte nella seconda fase ad orologio. Ma la cosa da sottolineare è il fatto che sono stati di stimolo per i fratellini dell’U15, che in prospettiva saranno sicuramente coinvolti fin dalla prossima stagione in questo campionato, come è stato sempre nel DNA della società che ha nella crescita e nella formazione la base di tutti i progetti della prima squadra.

Il roster della squadra di coach Gabriele Carmenati:

Alessio Ninona’ #3

Nikola Markovic #4

Diego Marcantoni #5

Samuele Pecorari #9

Giovanni Lucci #10

Andrea Sabatini #11

Edoardo Di Matteo #13

Armando Minnucci #16

Giorgio Soricetti #22

Francesco Bindelli #23

Emanuele Graziosi #32

Michelangelo Mignani #55

ROBERTO PACIUCCI NUOVO ALLENATORE DELLA FEBA CIVITANOVA MARCHE

Primo tassello in casa Feba Civitanova Marche in vista della stagione 2021-22. La dirigenza biancoblu ha scelto il nuovo capo allenatore per la prossima annata sportiva. Il profilo scelto dalla società è quello di un tecnico navigato ed esperto come Roberto Paciucci.

Nato a Roma nel 1956, Roberto Paciucci (o “Pacio”, come ama essere chiamato) vanta una lunghissima e nobile carriera iniziata ben 44 anni fa sulla panchina della Pallacanestro Marino. Nella stagione 1980-1981 diventa il responsabile del settore giovanile della SC Billy Latina. Dal 1983 al 1985 vince 3 campionati consecutivi con Basket Anzio (C1) e D.L.F. Roma (C2 e C1). Dal 1990-1992 è il responsabile tecnico del settore giovanile Ottavia del Messaggero Roma. Nel 1999 vince il campionato di serie D con U.C.B. Ariccia. Dal 2003 al 2010 è il responsabile tecnico del settore giovanile della Virtus Basket Aprilia con 3 titoli vinti. Dopo altre esperienze nel Lazio, nell’ultima stagione è stato vice allenatore di coach Giuseppe Piazza in A1 a Battipaglia, dove ha guidato anche l’Under 20 Femminile, e nel 2019 la Federazione Italiana Pallacanestro lo ha insignito della prestigiosissima Qualifica di Allenatore Benemerito.

“Ho accettato questa nuova avventura per diversi motivi – commenta “Pacio” – Mi piace mettermi in gioco con me stesso e questa avventura sarà sicuramente stimolante. Siamo reduci da un periodo difficile come quello del covid ma la Feba è l’emblema di questa ripresa visto che non si è fermata mai ed ha sempre lavorato con le giovani. E’ un piacere poter lavorare con due persone appassionate di basket come Elvio e Donatella e voglio vivere la società a pieno, una società in cui si respira basket a 360°. Speriamo di poter dare il meglio per la Feba e mi piace l’idea di lavorare con le giovani. Poter lavorare nelle Marche, una terra che vive di basket con gente appassionata di basket, è una bella cosa ed arrivo in questa società con la massima umiltà, perché voglio dare una mano e lavorare insegnando pallacanestro e le regole di vita sportiva. Dopo tanti anni nel mondo del basket non vedo comunque l’ora di iniziare e mi piacerebbe che a fine stagione la società sia soddisfatta di questa scelta e vorrei valorizzare le diverse giovani interessanti”.

AL FEBA SUMMER CAMP L’OPPORTUNITA’ DI LAVORARE CON COACH MASSIMO RIGA E IEVA VEINBERGA

Si avvicina l’avvio del Feba Summer Camp, il tradizionale camp targato Feba Civitanova Marche, che ha visto già raccogliere moltissime adesioni. Dal 4 Luglio al 10 Luglio, si ritorna nuovamente al Centro Vacanze Verde Azzurro a San Faustino di Cingoli (MC), con la novità di quest’anno della presenza di coach Massimo Riga, che darà all’evento un’impronta al camp di alta specializzazione: un’opportunità da poter cogliere da parte di tutte le giovani cestiste di tutte le Marche e di tutta Italia per poter lavorare e confrontarsi con un allenatore di alto profilo, con un curriculum di assoluto livello, che svolge questo tipo d’attività durante l’estate e quest’anno ha scelto il Feba Summer Camp.

Accanto a coach Massimo Riga sarà presente anche Ieva Veinberga, come dimostratrice, la prima straniera in casa Feba Civitanova Marche nel primo anno in serie A2, da sempre punto di riferimento nelle società in cui ha giocato. Un curriculum importante alle spalle per lei: in Lettonia principalmente ha vestito la maglia del TTT Riga, il suo primo anno in Italia coincide con la stagione 2011/2012 quando indossa la maglia di Udine in serie A2. Nel 2013/2014 è a Civitanova, sempre in A2, poi passa al Santa Marinella e Crema. Al termine di quel campionato decide di riavvicinarsi a casa e firma con il Liepajas, poi però torna ancora nel nostro paese e decide di accettare l’offerta di Santa Marinella, per poi passare a Viterbo. Le sue qualità non si limitano alla pallacanestro ma arrivano anche al basket tre contro tre, con cui partecipa alle qualificazioni della Europe Cup 2017 con la maglia della Lettonia.

Inoltre sarà possibile conoscere da vicino il mondo Feba Civitanova Marche, una realtà ormai consolidata nel panorama cestistico femminile regionale e nazionale, da sempre volta alla valorizzazione delle giovani promesse del basket. Per ulteriori informazioni 3282940675 o via mail a asdfebacivitanova@gmail.com.

IL PUNTO SUL SETTORE GIOVANILE DELLA FEBA CIVITANOVA MARCHE

Entrano nel vivo i campionati per le squadre della Feba Civitanova Marche e della Civitabasket2017. Partiamo dal femminile con l’Under 18 di coach Donatella Melappioni che è inarrestabile ed anche nella seconda fase del campionato prosegue la sua marcia da imbattuta: cadono in trasferta il CAB Stamura Ancona per 29-103 ed il Porto San Giorgio, a Civitanova Marche, per 72-31. Ultimo match di questa fase è previsto per giovedì 17 Giugno alle ore 19.00, a Civitanova Alta, contro l’Olimpia Pesaro. L’under 16 di Donatella Melappioni chiude la fase regolare da capolista ed imbattuta con il successo per 36-68 in casa del Porto San Giorgio. Lo score è di sei vittorie su sei gare.

Nel maschile la Civitabasket2017, impegnata nel campionato di Promozione, apre la fase ad orologio con una sconfitta per 98-58 in casa del Grottammare in cui, dopo un buon primo tempo, la squadra è calata dopo il riposo lungo. Occasione di riscatto sabato 19 Giugno, alle ore 19.00, in casa contro lo Storm Ubique BK. L’under 15 Silver di coach Gabriele Carmenati coglie due preziosi successi contro il Basket Maceratese in casa, per 54-47, ed in trasferta per 51-60 in casa della Virtus Porto San Giorgio. Prossima sfida venerdì 18 giugno, alle ore 18.30, in casa del Basket Maceratese.

IL PUNTO SUL SETTORE GIOVANILE DELLA FEBA CIVITANOVA MARCHE

Proseguono senza sosta i campionati delle squadre giovanili della Feba Civitanova Marche, in questo momento clou della stagione.

Partiamo nel femminile con l’Under 18 di coach Donatella Melappioni che chiude la prima fase con due successi, in casa del Porto San Giorgio per 35-56 ed in casa dell’Olimpia Pesaro per 72-53, concludendo così da imbattuta con 12 punti. Nella seconda fase le biancoblu fanno il loro esordio in casa del CAB Stamura Ancona lunedì 7 Giugno alle ore 19.00. L’under 16 di coach Donatella Melappioni si impone per 27-79 in casa dell’Unione BK San Marcello e rimane in vetta alla classifica, da imbattuta. Prossimo impegno domenica 13 Giugno alle ore 11 in casa del Porto San Giorgio BK.

Nel maschile, con la Civitabasket 2017, la squadra di Promozione di coach Gabriele Carmenati chiude il girone con due successi consecutivi, al Palazzetto di Civitanova Alta per 67-47 contro lo Storm Ubique BK ed in casa del San Crispino per 64-68. L’Under 15 Silver di coach Gabriele Carmenati batte per 35-69 il Ponte Morrovalle e rimane in scia delle prime. Prossimo impegno domenica 6 Giugno alle ore 10.30 in casa della Virtus Porto San Giorgio.

FEBA SUMMER CAMP 2021

Torna il Feba Summer Camp, uno dei camp più coinvolgenti e divertenti per le giovani cestiste ed i giovani cestisti.  Dal 4 Luglio al 10 Luglio, il camp biancoblu torna nuovamente al Centro Vacanze Verde Azzurro a San Faustino di Cingoli (MC), immerso nel verde delle colline marchigiane, un luogo dove potersi divertire tutti insieme, passare momenti di svago e soprattutto approfondire i fondamentali del basket, rispettando gli attuali protocolli sulla sicurezza con attività all’aperto, gruppi dimezzati e divisi tra i vari allenatori, prestando anche particolare attenzione alla suddivisione delle camere per garantire il massimo distanziamento. Quest’anno la novità sarà la figura dell’head coach Massimo Riga che con la sua esperienza e competenza darà un’impronta di alta specializzazione per i gruppi più avanzati. Diversi gli special guest che ci saranno durante la settimana.

Inoltre si alterneranno a coach Massimo Riga diversi allenatori che hanno fatto parte della famiglia Feba nel corso degli anni, arricchendo con il loro bagaglio tecnico l’esperienza al camp.

La quota d’iscrizione comprende campi polivalenti, parco acquatico, pensione completa vitto e alloggio, assicurazione, connessione wi-fi, vigilanza, colazione, pranzo, merenda, cena. Per l’iscrizione di un secondo fratello o sorella sconto di 50 euro. Per ulteriori informazioni e per iscriversi al camp rivolgersi al 3282940675 o via mail a asdfebacivitanova@gmail.com. Al momento dell’iscrizione è richiesta la tessera sanitaria, l’autocertificazione di eventuali allergie, il certificato medico sportivo, un documento di riconoscimento (anche in copia). I giovani dovranno trovarsi al villaggio nel pomeriggio del giorno 4 luglio dalle ore 15.00. I genitori potranno seguire le finali dei tornei/gare il sabato 10 Luglio, quando si concluderà la settimana sportiva dopo pranzo.

MASSIMO RIGA: Massimo Riga (14 dicembre 1958) è un allenatore con un grande bagaglio d’esperienza alle spalle. Ha iniziato ad allenare le giovanili della Stelle Marine Ostia, ricoprendo la carica di capoallenatore della squadra femminile, che ha condotto ad una promozione in Serie A2; ha inoltre allenato in Serie A1 femminile Partenio Avellino, Basket Ferrara, Pantere Caserta, Coconuda Maddaloni, Virtus Viterbo, Reyer Venezia, Fortitudo Pomezia, Basket Napoli, PB63 Battipaglia, e prima della Pandemia era capo allenatore Pallacanestro Torino per la stagione 2019/2020.

Ha vinto la Coppa Italia nel 2008 e successivamente la Supercoppa italiana sempre nel 2008 con Reyer Venezia e nell’anno successivo conquista la finale scudetto e partecipa all’Eurolega 2009. Nel Dicembre 2012 è alla guida della PB63 Battipaglia per ben 5 anni, vincendo il campionato di A2, uno scudetto under 20, un argento under 19, un bronzo under 19 e un argento under 18.

Con la Nazionale Italiana è assistente allenatore under 20 per 6 anni consecutivi, vincendo una medaglia d’argento agli Europei nel 2013 e un bronzo nel 2014. Nel 2016 diventa capo allenatore della nazionale under 20 e vince la medaglia d’argento agli Europei in Portogallo.

IL PUNTO SUL SETTORE GIOVANILE DELLA FEBA CIVITANOVA MARCHE

Prosegue a pieno ritmo l’attività giovanile della Feba Civitanova Marche. Partiamo dal femminile, con l’Under 18 di coach Donatella Melappioni che guida la rispettiva classifica. Infatti le biancoblu sono imbattute grazie ai successi su CAB Stamura Ancona, 43-96, Olimpia Pesaro, 40-73, e nuovamente CAB Stamura, in casa per 111-31. Prossimo appuntamento lunedì 31 Maggio, alle ore 20.00, in casa contro Olimpia Pesaro. L’under 16 di Donatella Melappioni ugualmente è in vetta alla classifica, ed imbattuta, grazie al successo per 54-59 in casa del Basket Girls. Prossimo impegno giovedì 27 Maggio, alle ore 18.30, in casa del Porto San Giorgio.

Nel maschile la squadra impegnata nel campionato di Promozione di coach Gabriele Carmenati incappa in due stop contro San Crispino Basket, 52-63, e in casa del Grottammare per 65-62. Prossima gara sabato 29 Maggio, alle ore 20.30, in casa contro lo Storm Ubique Basket. L’Under 15 Silver di coach Carmenati cede per 49-64 contro la Virtus Porto San Giorgio, e si impone per 47-43 sul Montegranaro. Prossimo match domenica 30 Maggio, alle ore 11.00, in casa del Ponte Morrovalle.

IL BILANCIO IN CASA FEBA CIVITANOVA MARCHE CON COACH DONATELLA MELAPPIONI

Si è conclusa una lunga, appassionante, ed in alcuni momenti complicata, stagione per la Feba Civitanova Marche. La squadra, nonostante le difficoltà causa covid, la mancanza di pubblico e la situazione comunque non stabile dal punto di vista sanitario, è riuscita a mantenere l’A2 grazie a due grandi partite nei play-out contro Livorno. Non poteva che essere coach Donatella Melappioni a fare il bilancio di questa annata sportiva.

“Le ragazze hanno avuto un atteggiamento encomiabile, quasi da professioniste, – esordisce Donatella – con un’età media molto bassa, tra i vari impegni universitari, andando a scuola, hanno limitato le loro situazioni extra sportive, proprio per sentirsi ancor più responsabili coi vari protocolli covid, ed evitare il rischio di positività. E’ stata una stagione con moltissime difficoltà, sin dall’inizio a partite dall’allenatore che era stato designato a portare avanti il campionato ma la sua scelta è stata differente dopo un paio di settimane e ci siamo dovuti adeguare, poi la situazione pandemica a livello sociale e sportivo non ha aiutato il gruppo che spesso si è allenato con delle limitazioni. Un altro elemento di difficoltà è stata la defezione di coach Francesco Dragonetto, una nostra spalla importante, così come l’addio di Giorgia Rimi e nei play-out la mancanza di Lucrezia Zanetti e Marina Dzinic, arrivate a Febbraio per allungare la squadra: tutte situazioni che da una parte ci hanno abbattuto, dall’altra ci hanno rafforzato. Ad ogni problematica ci siamo rialzati sempre a testa alta, come con l’importante vittoria contro La Spezia, dove in quella circostanza mancavano 3/5 della formazione titolare. Lì abbiamo avuto la dimostrazione di essere compatte, di essere unite e di voler cogliere il risultato a prescindere, anche se ci mancavano i nostri punti di forza. Abbiamo trovato altri punti di forza. Diciamo che quella partita è stata uno snodo fondamentale di questa stagione”.   

Mentre la prima squadra ha chiuso la stagione, il settore giovanile è ancora impegnato viste le partenze da poco tempo dei campionati giovanili.

“Sono contenta per queste giovani ragazze che hanno la possibilità di tornare sul campo ad esprimersi, soprattutto dopo un periodo duro come quello che abbiamo avuto – continua Donatella – Visto che qualcuno non si è allenato, mentre chi si è allenato non poteva mettere in pratica ciò che aveva provato, ora questi sono momenti belli con un graduale ritorno alla normalità. Purtroppo, nei nostri gironi, non ci sono tante squadre con cui poter competere ed è l’unico rammarico rispetto agli anni passati. Chiaramente questo è dovuto al fatto che non tutti hanno a disposizione degli impianti, come abbiamo noi, o ci sono state famiglie che non se la sono sentita di mandare i loro figli a fare attività sportiva in questo periodo così particolare. Molte società perciò si sono trovate in difficoltà per questi motivi, peccato perché questo ci porterà, un po’ tutti, ad avere molte defezioni in alcune annate con la perdita di diverse giocatrici”.