LA FEBA CIVITANOVA MARCHE IN CACCIA DI RISCATTO

La Feba Civitanova Marche in cerca di riscatto. Dopo il ko interno contro Faenza, le momò sono impegnate in quel di Umbertide per provare a tornare subito alla vittoria. Una sfida tutt’altro che agevole quella per le ragazze di coach Nicola Scalabroni contro una compagine che in casa ha perso solo una volta in stagione, proprio contro Faenza, e che ha battuto squadre del calibro di Palermo e Campobasso. Le umbre stanno disputando un ottimo campionato, con 28 punti all’attivo, con una squadra giovane che fa della verve offensiva il suo punto di forza, 3° miglior attacco del girone. Una gara per riscattarsi da parte delle momò, dopo lo stop casalingo contro Faenza. “La sconfitta contro le emiliane ha avuto uno scarto eccessivo, – commenta coach Nicola Scalabroni – visto che comunque è stata una prestazione di carattere delle ragazze: nonostante una serata al tiro non eccelsa siamo state in partita fino al terzo quarto contro un’ottima squadra. Ci attende un altro match impegnativo visto che Umbertide in casa ha sempre fatto bene. Una squadra che sta disputando un ottimo campionato ma che abbiamo battuto a Civitanova. Ci alleneremo sui nostri punti di forza per metterle in difficoltà e credo che potremo andare in terra umbra a dire la nostra. Ci attende un calendario tosto, quindi fare due punti diventa importante per staccare le nostre inseguitrici – conclude l’allenatore biancoblu – e conquistare quanto prima la salvezza diretta”. Palla a due domenica 3 Marzo alle ore 18.00. Dirigono l’incontro Marco Attard di Firenze e Davide Cirinei di San Vincenzo (LI).

Prima squadra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...