L’INFA FEBA CIVITANOVA MARCHE BATTE PALERMO E TORNA ALLA VITTORIA

L’Infa Feba Civitanova Marche torna al successo ed interrompe un digiuno durato un mese. Le ragazze di coach Alberto Matassini domano per 62-54 una Maddalena Vision Palermo assai battagliera, che ha dato del filo da torcere fino all’ultimo, e riprendono a correre in classifica. Le biancoblu, dopo due ottimi quarti, hanno pagato dazio nel terzo periodo riuscendo, anche soffrendo, a portare a casa l’intera posta in palio. Le momò così conquistano due punti preziosi per la classifica, che permettono di mantenere la sesta piazza e tenere distanziate le avversarie. Pronti via e la Feba in tre minuti piazza un break secco di 7-0, firmato Ceccarelli – Ostojic. Coach Maurizio Giordano chiama time – out e le ospiti riescono a raddrizzare in parte la gara, arrivando sul 9-5 di metà frazione, ma le momò, con tanta intensità, tornano avanti e la tripla di Gombac vale il 18-8 a due minuti dalla fine. Proprio allo scadere Orsili, fresca di convocazione nella nazionale under 16 per il raduno di Roma, intercetta un buon pallone e realizza il 22-13 con cui si chiude il periodo. All’inizio della seconda frazione inizia un vero e proprio monologo per la ragazze di coach Matassini che travolgono le siciliane con un break iniziale di 14-0, grazie a Bocola e Trobbiani in evidenza. La compagine di coach Giordano subisce la difesa biancoblu e paga anche delle percentuali al tiro negative, pertanto le momò prendono il largo e vanno al riposo lungo sul 42-16. Al rientro dagli spogliatoi la Maddalena Vision Palermo getta il cuore oltre l’ostacolo e piazza un contro break di 0-15, sfruttando anche l’uscita temporanea di Mataloni per una botta al naso, con Monaco e Castiglia sugli scudi. Le biancoblu iniziano a subire la difesa aggressiva delle ospiti ma Gombac e “Maggie” danno un pò d’ossigeno e si chiude sul 52-39. All’inizio dell’ultimo periodo le ragazze di coach Matassini sembrano trovare l’allungo decisivo, 56-41 con il canestro di Ostojic, ma è solo un’illusione perchè le avversarie non mollano di un centimentro e si rifanno pericolosamente sotto negli ultimi minuti con Ferretti, 58-54. Tuttavia la Feba non perde la testa e grazie ad una difesa intensa blocca la manovra offensiva di Palermo. A fare il resto ci pensano Gombac e Bocola, glaciali dalla lunetta, per fissare il punteggio sul 62-54 finale. Da segnalare, oltre alle prestazioni di Mataloni e Gombac, anche la doppia cifra di Bocola, 10 punti per lei, e il 14 di valutazione.

INFA FEBA CIVITANOVA MARCHE – MADDALENA VISION PALERMO 62-54 (22-13, 42-16, 52-39)

INFA FEBA CIVITANOVA MARCHE: Orsili 2, Zaccari, Perini ne, Bocola 10, Trobbiani 6, Ceccarelli 3, Ostojic 12, Gombac 13, Mataloni 16, Marinelli, Stronati ne All. Matassini

MADDALENA VISION PALERMO: Casula, Perseu 4, Ferretti 14, Monaco 6, Blazevic 10, Casiglia 9, Ermito ne, Tennenini 9, Larosa, Davi  All. Giordano

Arbitri: Federica Servillo di Perugia e Carlo Posti di Marsciano (PG)

Note: Feba Civitanova Marche Tiri da due 22/36 (61,1%), Tiri da tre 3/24 (12,5%), Tiri liberi 9/11 (81,8%), Rimbalzi 37, Assist 8. Verga Palermo Tiri da due 16/34 (47,1%), Tiri da tre 3/14 (21,4%), Tiri liberi 13/18 (72,2%), Rimbalzi 29, Assist 4

20170318_193608

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...