LA SICILIA SORRIDE ALL’INFA FEBA CIVITANOVA MARCHE

L’Infa Feba Civitanova Marche torna al successo. Le momò espugnano il campo della Maddalena Vision Palermo per 49-65 ed interrompono la mini striscia negativa di due sconfitte. Una prestazione gagliarda da parte delle ragazze di coach Alberto Matassini che sono riuscite ad avere la meglio di una compagine che ha reso la vita difficile alle biancoblu, specialmente nelle prime battute. Infatti la Feba ha pagato un approccio soft alla gara, tuttavia le momò sono venute fuori alla distanza riuscendo a portare a casa due punti importantissimi per la classifica. Adesso subito testa alla prossima sfida di giovedì contro la Banca Ethic Ferrara. Pronti via e la Minichino guida le sue compagne ad un break importante, 14-4, anche le se momò provano a rientrare in partita chiudendo la prima frazione sul 14-8. Già nel secondo quarto la ragazze di coach Alberto Matassini invertono la rotta con Ceccarelli e Trobbiani sugli scudi mentre le padrone di casa si affidano alle giocate di Ferretti e Blazevic. Si va al riposo lungo sul 35-34. Anche nel terzo quarto la Feba riprende a spingere sull’acceleratore e porta l’inerzia del match a proprio vantaggio arrivando sul +8, 44-52. La compagine di coach Torriero chiude sul 49-55 ma la svolta definitiva arriva nell’ultima frazione. La Maddalena Vision Palermo ha un calo fisico e non trova più la via del canestro, rimanendo a secco per tutti i 10 minuti, mentre le momò piazzano il break vincente di 0-10 che chiude i giochi sul 49-65 finale. “Abbiamo fatto una partita dai due volti, – commenta coach Alberto Matassini – nel primo tempo partenza blanda, con troppe superficialitá, che messa insieme all’ottima partenza di Palermo ci ha portato anche sul -10, poi già dal secondo quarto sono iniziati dei segnali di vita in attacco e nonostante una difesa che ancora concedeva troppo abbiamo ricucito lo strappo. La svolta è stata nel terzo quarto quando siamo rientrate in campo con altri occhi, abbiamo stretto le maglie in difesa e siamo riuscite ad imporre il nostro ritmo. Voglio fare una menzione particolare per Jessica Trobbiani, perchè è stata decisiva e incarna lo spirito che questa squadra deve imparare ad avere ogni volta che scende in campo: umile, lavoratrice, consapevole delle sue capacitá e dei suoi limiti, ginocchia sempre sbucciate, nessuna pretesa, se non quella di rendersi utile alla causa. Per giovedì con Ferrara voglio una squadra così, poco mi interessa che loro abbiamo speso il nostro triplo e pensino alla promozione, noi pensiamo alla salvezza (sorridendo ndr), abbiamo la metá del loro talento, ma avremo il doppio della volontá e del cuore – conclude l’allenatore biancoblu – Scenderemo in campo a testa alta”.

MADDALENA VISION PALERMO – INFA FEBA CIVITANOVA MARCHE 49-65 (14-8, 21-26, 14-21, 0-10)

MADDALENA VISION PALERMO: Minichino 12, Ferretti 12, Verona 5, Blažević 14, Ermito 4, Monaco 2, Casiglia, Ferrara, Tennenini, Davì. All. Torriero.

INFA FEBA CIVITANOVA MARCHE: Perini 12, Mataloni 13, Ceccarelli 14, Scibelli 6, Ostojic 10, Orsili, Trobbiani 10, Marinelli, Stronati ne, Zaccari ne, Bocola ne. All. Matassini.

Arbitri: Sebastiano Tarascio di Priolo Gargallo (SR) e Dario Lombardo di Trapani

Note: Tiri da due: Palermo 14/41, Civitanova Marche 20/45. Tiri da tre: Palermo 4/16, Civitanova Marche 3/11 Tiri liberi: Palermo 9/12, Civitanova Marche 16/19

pict0650

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...