LA FEBA CIVITANOVA MARCHE VIENE BATTUTA DALL’ANDROS PALERMO

La Feba Civitanova Marche cade in gara 1 delle semifinali play-off. Contro l’Andros Palermo le momò si devono arrendere per 36-74 contro una squadra che ha dimostrato sul campo, in questo frangente, di essere una tra le più accreditate per la promozione in A1. Le biancoblu hanno cercato di reggere l’urto anche se non era facile contro una squadra completa in ogni reparto. Una sconfitta che riduce le possibilità di passaggio del turno, ma comunque va un plauso a queste ragazze per la straordinaria stagione disputata, nonostante le diverse difficoltà, per lo spirito di abnegazione, e per la determinazione di essersi rialzate ogni volta più forti che mai. Un plauso va anche al meraviglioso pubblico che ha sempre sostenuto la squadra e che in questa serata ha colorato, e riempito, di biancoazzurro il palas di Civitanova Alta. Primi due minuti in cui non si segna, poi inizia un botta e risposta tra le due compagini prima che la tripla di Russo valga il 6-13 a 4’11’ dal termine. Perini allo scadere mette la tripla che riduce lo svantaggio sul 14-20 con cui si chiude la prima frazione. Ad inizio secondo quarto si continua a difendere forte da ambo le parti, 0-2 il parziale dopo quattro minuti di gioco, ma Palermo trova giocate importanti da Costanza Verona e Manzotti toccando il +14, 21-35 a 2’50’’ dal termine. Le momò non riescono a trovare la via del canestro, complice una difesa forte delle siciliane e qualche contatto di troppo lasciato correre dagli arbitri, e finiscono sul 22-42 con cui si va al riposo lungo. Alla ripresa delle ostilità le ospiti partono subito forte con un break di 0-9 con Miccio sugli scudi. Le biancoblu fanno fatica a perforare la difesa delle avversarie e subiscono la loro fisicità, con Orsili che mette i primi due punti biancoblu della frazione a tre minuti dal termine. Palermo allunga sul 25-60 con cui si chiude il terzo quarto. Nell’ultimo periodo non cambia l’inerzia del match: le siciliane controllano l’ampio margine e nel finale coach Scalabroni dà spazio a tutte le ragazze. Finisce 36-74 per l’Andros Palermo. “C’è poco da dire quando perdi una partita di 40 punti – commenta coach Nicola Scalabroni – Più che altro ci deve far capire quello che abbiamo fatto in questa stagione perché probabilmente siamo arrivate ad un livello al di sopra delle nostre possibilità. Quindi questo ci deve far capire quanto di buono abbiamo fatto finora, quanto abbiamo lavorato per crescere e per arrivare alla semifinale play-off. Questa gara ci fa vedere che siamo due squadre completamente diverse, una probabilmente di A1 e una di A2 di buone qualità che ha fatto comunque una stagione al di sopra delle proprie possibilità. Quando arrivi a giocare sette partite in 17 giorni, con tutti gli sforzi fatti per ottenere la salvezza e l’accesso ai play-off, e le nostre avversarie si possono permettere di ruotare tutte e nove le giocatrici, mentre noi abbiamo rotazioni minori ed una qualità inferiore rispetto a loro, alla fine queste cose le paghi. Bisogna essere equilibrati nella vittoria e nella sconfitta, quindi questa sconfitta non cancella quanto di buono fatto in questa stagione, – conclude l’allenatore biancoblu – che rimane una stagione superlativa”.

FEBA CIVITANOVA MARCHE – ANDROS PALERMO 36-74

CIVITANOVA: Maroglio, Orsili 13, Ortolani 3, Paoletti, Perini 9, Bocola 6, Trobbiani 2, De Pasquale 3, Giuseppone, Pelliccetti, D’Amico All. Scalabroni

PALERMO: Manzotti 10, Russo 10, Novati 6, Cupido 7, Verona C. 12, Cutrupi 3, Miccio 17, Verona M. 2, Casiglia, Vandenberg 7 All. Coppa

Arbitri: Mura e Barbieri

Parziali: 14-20; 8-22; 3-18; 11-14

DSC_0239

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...